Sequestro cava con rifiuti illeciti a Pozzuolo Martesana, provincia di Milano

logo_polizia_provincialeLa Polizia Provinciale di Milano ha posto sotto sequestro una cava a Pozzuolo Martesana per stoccaggio di rifiuti trasportati e gestiti illecitamente. L’intervento degli agenti è stato richiesto d’ausilio a una pattuglia della Polizia di Stato.

 

I rifiuti illeciti erano costituiti soprattutto dal materiale che viene utilizzato per effettuare riempimenti, in questo caso, presumibilmente per realizzare una strada carrabile: residui di calcestruzzo e mattoni, piastrelle, tondini in ferro.

 

Dalle indagini condotte è stato possibile individuare il sito di provenienza dei rifiuti, collocato presso Monza, posto anch’esso sotto sequestro poiché anche in tale area la Polizia Stradale ha riscontrato la gestione illecita dei rifiuti.

 

Il presidente della Provincia, Guido Podestà, ha così commentato l’operazione: “un successo della politica di presidio e di contrasto del nuovo Nucleo di tutela ambientale e faunistica della nostra Polizia Provinciale, incaricato di effettuare operazioni all’insegna della lotta all’illegalità in materia ambientale”.

 

“È la seconda discarica abusiva che la Polizia Provinciale ha messo sotto sequestro in pochi giorni – ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza della Provincia di Milano Stefano Bolognini -. La professionalità dei nostri agenti ancora una volta ha interrotto un traffico illecito di rifiuti. La mafia dei rifiuti si è spinta anche al nord e, in vista dei grandi cantieri per l’Expo 2015, da parte della Polizia Provinciale e delle altre forze dell’ordine ci sarà sempre maggiore attenzione al monitoraggio e al presidio del territorio”.


Leggi anche:

Polizia Rozzano, sequestrata discarica abusiva via Curiel

Discarica abusiva a Bollate su un’area di 4mila metri quadri

 

Di Redazione