Sequestro Guardia di Finanza Operazione Flash, 10 milioni di pezzi contraffatti o irregolari

GDFLe Fiamme Gialle lo hanno definito “il più’ ingente sequestro operato negli ultimi anni in Lombardia”. E c’è di tutto, infatti, tra i 10 milioni di pezzi contraffatti o irregolari che, una volta sul mercato, avrebbero fruttato circa 50 milioni di euro.

 

L’OPERAZIONE FLASH – Il generale Attilio Iodice, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Milano, ha spiegato stamani al Comando di via Valtellina che l’operazione è stata condotta attraverso una “stringente attivita’ di controllo sul territorio”, che ha portato all’individuazione di vari magazzini-deposito a Lacchiarella e in zona Paolo Sarpi.

 

LA MERCE SEQUESTRATA – le Autorità hanno sequestrato circa 10 milioni di pezzi irregolari o contraffatti, tutti di origine cinese, che una volta sul mercato avrebbero fruttato  oltre 50 milioni di euro.

 

LE DENUNCE – Le indagini hanno portato alla denuncia di due cinesi e all’individuazione di due lavoratori irregolari.

 

ALLARME PER I CITTADINI – acquistare prodotti irregolari, oltre che un reato può comportare anche seri rischi per la salute, trattandosi di merce non sottoposta alle normative vigenti in materia di igiene e sicurezza. “Per i cittadini – ha sottolineato il generale Iodice – il primo campanello di allarme in presenza di merce contraffatta e’ il prezzo, se e’ eccessivamente basso e’ meglio pensarci due volte prima di acquistare il prodotto”.

 

Leggi anche:

La cosmesi ti fa brutta

Via Stephenson, sequestrato capannone di 3000 metri contenente 1 milione di articoli contraffatti destinati ai negozianti di via Paolo Sarpi

Cinisello Balsamo, sequestrati a dentista abusivo 400.000 euro di materiale

Renzo Bossi presenta la sua prima mozione in Regione: si tratta di una proposta per contrastare l’abusivismo commerciale. Approvata

 

Di Redazione