Sicurezza e riqualificazione: arrivano telecamere nei campi Rom di via Triboniano, Idro, Martirano e Chiesa Rossa

CCTV“Mentre Padova recinta i campi nomadi autorizzati, Milano si appresta a sorvegliarli con le telecamere. Il Prefetto Gian Valerio Lombardi ha concesso infatti il via libera a un progetto del costo di 479 mila euro, presentato lo scorso novembre dal Comune, per l’installazione di 20 telecamere wireless (mobili) nelle aree di via Triboniano, Idro, Martirano e Chiesa Rossa. L’iniziativa, finanziata dal Fondo della contabilità speciale del commissario all’emergenza nomadi, rientra nel progetto di riqualificazione, messa in sicurezza e alleggerimento delle aree adibite a campi rom sostenuto dal ministero dell’Interno”.

 

 

Queste le parole dell’assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

 

Dell’esecuzione verrà incaricata A2a. Le immagini saranno condivise con la centrale operativa della Polizia Locale di piazza Beccaria, la control room del settore Sicurezza e le postazioni di Polizia di Stato e Carabinieri.

 

“L’installazione dei sistemi di videosorveglianza” continua De Corato, “della cui attuazione è stato nominato responsabile il comandante della Polizia Locale, Tullio Mastrangelo, comincerà prossimamente per concludersi entro l’estate. Il posizionamento delle telecamere in alcune aree critiche dei campi nomadi, come scrive lo stesso Prefetto, ha carattere di urgenza e necessità. E mira a dare più sicurezza agli occupanti e ai residenti nelle aree circostanti. E a garantire da intrusioni di persone non autorizzate. Una soluzione che va oltre la mera recinzione dei campi, che piace al sindaco di Padova Zanonato.

 

“La scelta di realizzare impianti mobili, finanziati in toto dal ministero dell’Interno” sottolinea il ancora il vice Sindaco, “ci permette un’estrema flessibilità. Perché non serviranno i lavori di collegamento con la fibra ottica. Le telecamere modello “dome” (brandeggiabili) funzioneranno, infatti, attraverso onde radio grazie a preesistenti centraline. Il che significa che in un prossimo futuro, a seconda delle circostanze, potremo spostarle a piacimento in altri campi nomadi. Va peraltro sottolineato” conclude De Corato, “che nei 12 campi autorizzati i controlli della Polizia Locale non sono mai mancati. Solo nel 2009 il Nucleo Problemi dl Territorio ha effettuato ben 1.693 sopralluoghi diurni e 1.349 controlli serali-notturni“.

 

Di seguito le presenze nei campi dove verranno installate le 20 telecamere (5 in ogni area): Triboniano (4 aree), 529 occupanti; Via Idro: 138 occupanti; Via Chiesa Rossa: 178 occupanti; Via Martirano: 71 occupanti.

Di Redazione