Spaccio quartiere Giambellino Milano, arrestati pregiudicati con droga e armi

I due uomini sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, possesso e porto abusivo di armi comuni da sparo e munizionamento

X-Gate - Sviluppo software e servizi

armi,droga,poliziaLa Polizia di Stato ha arrestato due pregiudicati italiani nel quartiere Giambellino: un 71enne con precedenti per reati contro il patrimonio, tentato omicidio, associazione a delinquere, estorsione, gioco d’azzardo, furto, ricettazione, detenzione di armi, evasione e rapina e un 42enne con precedenti per omicidio, associazione mafiosa, associazione dedita allo spaccio di droga, rapina, evasione, ricettazione e
porto abusivo di armi, entrambi  per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, possesso e porto abusivo di armi comuni da sparo e munizionamento.
“Gli investigatori della Squadra Mobile di Milano, a seguito di un’attività di indagine svolta con appostamenti ed osservazione e su indicazione di fonte confidenziale – ha spiegato la Questura di Milano –, ieri mattina sono intervenuti dove hanno individuato i due pregiudicati visti uscire da un appartamento e salire a bordo di un’auto”.
Una volta bloccati, i poliziotti, effettuata una perquisizione personale, hanno trovato i due uomini in possesso di un sacchetto contenente 55 grammi di cocaina, ed entrambi in possesso delle chiavi della macchina e dell’appartamento da dove erano stati visti uscire poco prima.
A seguito delle perquisizioni domiciliari, gli agenti della Squadra Mobile, hanno rinvenuto e sequestrato:
– a casa di uno dei due uomini: 1.000 euro in contanti e la copia delle chiavi di altre 2 auto intestate a due uomini di cui uno arrestato per spaccio di droga;
– a casa dell’altro uomo: all’interno di un bidone in soffitta, oltre 200 grammi di marijuana, circa 150 grammi di cocaina, una pistola calibro 22 con 2 proiettili, 190 cartucce inesplose calibro 9X21, 74 cartucce 7,65, 2 proiettili calibro 22 e una chiave di un’altra macchina, all’interno della quale veniva rinvenuta e sequestrata una canna di una pistola calibro 7,65 e altri 2 proiettili calibro 22.