Tartaglia assolto: i giudici lo hanno ritenuto completamente incapace di intendere e di volere

SentenzaNon imputabile perché incapace di intendere e di volere: assolto Massimo Tartaglia.

 

La sentenza è stata emessa dal GUP Luisa Savoia: Massimo Tartaglia, sarà sottoposto a “libertà vigilata per un anno, con divieto di partecipazione a manifestazioni pubbliche”.

 

Con questa sentenza è stata quindi accolta l’istanza formulata dal procuratore aggiunto di Milano, Armando Spataro, il quale aveva chiesto l’assoluzione di Tartaglia perché il fatto è stato commesso da persona non imputabile per incapacità di intendere e volere al momento del fatto.

 

Di Redazione