Tentata rapina azienda Settimo Milanese, presa banda radicata tra Quarto Oggiaro e Comasina

Le accuse sono di tentata rapina, porto e detenzione di armi clandestine e relativo munizionamento, ricettazione e, per uno solo degli indagati, tentato omicidio

X-Gate - Sviluppo software e servizi

poliziaLa Polizia di Stato ha eseguito il fermo di P.G. nei confronti di 5 cittadini italiani ritenuti responsabili di tentata rapina, porto e detenzione di armi clandestine e relativo munizionamento, ricettazione ed uno solo di essi di tentato omicidio.
Gli agenti hanno individuato i cinque uomini di elevatissimo spessore criminale e ben inseriti nel contesto ambientale dei noti quartieri Quarto Oggiaro e Comasina di Milano, e li hanno sottoposti ad investigazioni per episodi criminosi.
Dopo un’articolata attività d’indagine, gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un fermo di P.G. nei confronti di 5 cittadini italiani di 55, 60, 50,  43 anni e 50 anni, tutti pluripregiudicati, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di tentata rapina pluriaggravata, porto e detenzione di armi clandestine e relativo munizionamento, ricettazione e uno solo di essi di tentato omicidio.
L’8 settembre 2017 i rapinatori, già monitorati tecnicamente e visivamente da personale della Squadra Mobile, servendosi di uno scooter e di un’auto rubata hanno tentato una rapina in danno a una ditta con sede a Settimo Milanese (MI), avvenuta alle ore 18:30 circa dello stesso giorno, occasione in cui uno del gruppo criminale ha esploso un colpo d’arma da fuoco verso un testimone per garantirsi la fuga.
Alle ore 18:50 due dei malviventi, uno dei quali trovato ancora in possesso dell’arma utilizzata per la rapina che portava alla cintola, sono stati bloccati a bordo dell’auto rubata della quale si sono serviti per compiere la rapina. Immediatamente dopo, numerosi equipaggi della Squadra Mobile hanno rintracciato sul territorio e sottoposto a fermo tutti gli altri autori del reato. Uno di loro è stato trovato in possesso delle chiavi dello scooter rubato, nel frattempo già rinvenuto da altri equipaggi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO