Ubriaco in macchina investe carabiniere

ArrestoIl fatto è accaduto nella notte tra sabato 10 e domenica 11 luglio 2010.

 

Un imprenditore di 55 anni, Gianfranco Veronesi, residente a Segrate, si trovava alla guida dalla sua Lancia Musa, completamente ubriaco.

 

Dopo aver attraversato con il rosso l’incrocio tra via Francesco Sforza e corso di Porta Vittoria, l’uomo ha provocato un incidente dove sono rimaste coinvolte due vetture e, una terza auto, è riuscita a frenare in tempo venendosi a trovare a ridosso della Lancia dell’imprenditore ma senza sbattervi contro.

 

Nonostante il tentativo dei 3 automobilisti di bloccarlo, l’imprenditore ha rimesso in moto la sua auto e, dopo aver anche urtato e ferito leggermente le sue 3 vittime, si è dato a una fuga a 140 km orari.

Nella sua folle corsa l’uomo ha quindi travolto un posto di blocco allestito dai Carabinieri in corso XXII Marzo, investendo anche un militare portato immediatamente in ospedale per le lesioni riportate agli arti inferiori.

 

Le pattuglie del Nucleo Radiomobile hanno quindi proseguito l’inseguimento e sono riuscite a bloccare l’uomo, finalmente, in piazzale Loreto.

 

Alla prova dell’etilomentro Veronesi è risultato avere un tasso alcolemico 5 volte superiore rispetto al limite di Legge, e per lui sono scattate le manette con le accuse di guida in stato di ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

 

Leggi anche:

Rissa a Corsico per un motorino sequestrato a un minorenne. Un agente è stato preso a morsi e una poliziotta è volata a terra per un pugno in faccia

Viale Jenner: nomade investe volontariamente un agente della Polizia Locale

Vigili aggrediti da abusivi mercato via Fauché, la prognosi è di 4 e 10 giorni

Rissa con i vigili sfiorata al Parco Cassinis

 

Di Redazione