Via Padova, gli bucano il colon a coltellate, ma lui li spinge sui binari della metropolitana

Tutto è nato per un’occhiata di troppo, e subito si è scatenata una rissa tra un ecuadoriano di 34 anni e due ragazzi giovanissimi: un boliviano di17 anni e un 19enne originario di El Salvador.

 

 

L’ANTEAFTTO – L’ecuadoriano stava passeggiando tranquillamente lungo via Padova assieme alla moglie e alla figlia quando, i due giovani, lo avrebbero aggredito urlando: “Cosa guardi?”.

 

L’ACCOLTELLAMENTO – In pochi istanti si è scatenata la rissa: l’ecuadoriano infatti ha reagito come una miccia ma, i due, l’hanno prontamente attaccato sfoderando un coltello dalla lama di 10 centimetri.

 

LA FUGA NELLA METROPOLITANA – Il 34enne è stato colpito al fianco: la lama è penetrata in profondità trafiggendogli il colon. Ma non si è comunque accasciato, e ha invece inseguito i due ragazzi che si sono dati alla fuga dirigendosi alla vicina fermata delle metropolitana di Crescenzago.

 

Qui, la loro corsa è stata fermata dai Carabinieri, ma non prima che l’ecuadoriano riuscisse ad assestare una violenta spinta al 19enne, facendolo finire sui binari della metropolitana.

 

L’EPILOGO – Attualmente, il 34enne è ricoverato in ospedale a causa della perforazione del colon.

 

Il boliviano di 19 anni è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di tentato omicidio aggravato; la richiesta di convalida della misura è stata formulata dal PM di Milano Giovanni Polizzi.

 

Il 17enne di El Salvator è stato affidato alla Procura del Tribunale per i Minorenni.

 

Di Redazione