Via Padova, iniziate le verifiche per i contratti di affitto. Risultato: trovati 7 posti letto in un locale di 25 metri quadri

Posti_letto_abusiviCome richiesto dall’ordinanza del Pacchetto Sicurezza, sono state presentate 900 schede autocertificative dei contratti d’affitto. 430 fanno capo ai proprietari e 470 agli affittuari. 40 le situazioni di irregolarità inviate dagli amministratori condominiali e ora al vaglio della Polizia Locale

“Sono stati trovati sette posti letto in un appartamento di appena 25 mq.” Ha dichiarato il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

 

 

“Il proprietario, un egiziano sui 40 anni, è stato denunciato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Anche un secondo immigrato irregolare è stato trovato all’interno del medesimo monolocale”, ha proseguito il vice Sindaco, “ed è stato segnalato all’autorità giudiziaria per violazione alle leggi sull’immigrazioni. Ha dichiarato di essere ospite, in attesa della regolarizzazione contrattuale con il proprietario.

 

 

“E’ questo” ha sottolineato De Corato, “il bilancio dei controlli della Polizia Locale in un’abitazione di via Padova, segnalata dall’amministratore di un condominio per sovraffollamento, come previsto dalla recente ordinanza. I vigili hanno inoltrato richiesta all’autorità giudiziaria per il sequestro dell’appartamento“.

 

 

“Questi sono i primi positivi risultati dei controlli della Polizia Locale negli stabili nell’area di via Padova,” ha spiegato ancora De Corato “eseguiti al fine di verificare il rispetto dell’ordinanza sul deposito dei contratti di affitto. Ricordo che il provvedimento aveva dato un mese di tempo per la consegna delle schede autocertificative dei contratti, precedenti al 25 marzo, ai Comandi della Polizia Locale. A oggi sono 900 quelle presentate, di cui 430 da proprietari e 470 da affittuari. E sono 40 le situazioni di irregolarità inviate dagli amministratori condominiali che stiamo verificando”.

 

 

“In via Padova,” ha precisato il vice Sindaco, “sono impegnati quotidianamente circa 40 uomini nell’arco delle 24 ore, supportati fino alle 20 anche dal Security Point posizionato in via Padova-Arquà. L’obiettivo,” ha concluso De Corato, “non è solo di far rispettare le ordinanze, ma anche di garantire il rispetto delle leggi e dei regolamenti, per tutelate la sicurezza dei residenti e riportare così il quartiere alla normalità. Solo una settimana fa, infatti, presso via Padova gli agenti della Polizia Locale avevano fermato un egiziano clandestino che stava aggredendo due connazionali. Il tempestivo intervento aveva permesso di evitare che la lite degenerasse in una rissa tra connazionali”.

 

Di Redazione