Via Pollini, ambulante di pesce usava un camion come deposito per le rimanenze, “infestando la zona di un odore nauseabondo”

Pesce fresco?Gli agenti del Comando di Zona 9 della Polizia Locale hanno scoperto che l’ambulante parcheggiava il proprio camion in strada, giorno e notte, colmo  delle rimanenze invendute della giornata. 

Al momento dell’ispezione gli agenti, che hanno chiamato anche il personale del Dipartimento Veterinario dell’Asl al fine di verificarne la commestibilità e il grado di conservazione dei prodotti, hanno trovato 40 kg di pesce decongelato, conservato a una temperatura di 4 gradi sebbene il prodotto fosse da mantenere sotto ghiaccio.

 

Il titolare è risultato residente in altro Comune. Ha ammesso di non avere più un deposito dove tenere il pesce non venduto, che così veniva presumibilmente lasciato sul mezzo svariate ore della giornata e della nottata.

 

L’ambulante, fermato in viale Sarca, non potrà più utilizzare il camion fino a che non si sarà messo in regola. Ed è stato inoltre sanzionato per oltre mille euro, sia a causa delle cattive condizioni igieniche del mezzo, sia a causa del possesso di carta Atp (attestazione di idoneità al trasporto degli alimenti) scaduta, cosa che ha determinato anche il ritiro della carta di circolazione.

 

Di Redazione