Via Rubattino, sgombero di 52 roulotte di nomadi “sinti”

Campo_nomadiSoddisfazione per l’operazione della polizia conclusasi con l’allontanamento pacifico di 230 nomadi spagnoli. 

Soddisfatto il vice Sindaco Riccardo De Corato: “La Polizia Locale sta svolgendo un ottimo lavoro di controllo del territorio. E grazie ai loro continui interventi nelle diverse zone di Milano, è stato possibile liberare molte aree verdi o dismesse, oltre a strutture abbandonate o fatiscenti. Un’azione di sicurezza e legalità che l’Amministrazione comunale, di concerto col Prefetto, sta portando avanti senza sosta, come attestano i 71 interventi dei vigili da inizio anno. E che non sarà fermata né scoraggiata dall’alto tasso di recidiva di questa gente.

 

“Gli allontanamenti continueranno per la tutela della sicurezza dei cittadini – prosegue De Corato – che chiedono legalità e decoro nei loro quartieri. E che per questo continuano a segnalarci insediamenti non autorizzati, baraccopoli o edifici dismessi usurpati. I rom che non rispettano le leggi, come tutti quegli stranieri che vivono di espedienti e si pongono al di fuori delle regole, minano la sicurezza della città e la vivibilità dei quartieri. Ne sono esempi eclatanti – conclude il vice Sindaco – gli episodi delle ultime 24 ore con autori e vittime non italiane: due stranieri hanno rapinato il corista della Scala e altri due sono stati arrestati per furto alla Rinascente. Sudamericani che in gruppo aggrediscono connazionali e un ucraino arrestato per resistenza. Mentre sono già oltre mille gli stranieri che, come riportano le agenzie di stampa, da inizio anno si sono resi responsabili di reati che destano allarme sociale”.

 

Di Redazione

 

 

  • Marisa

    Mi fa piacere che si mettta ordine nelle nostre strade. Quello che però non capisco è come mai invece in via Padova, non vengano evacuati camper e fabbricati. Anzi si pensi di spendere i nostri soldi , ben 5 milioni di euro, per costruire un bel villaggio per rom. Così addio pedalate lungo la Martesana.