Via Triboniano: vivevano nel campo con roulotte e container, ma avevano case intestate nel Pavese

Auto_CCTerminato stamattina l’intervento di allontanamento ad opera da una cinquantina di agenti di Polizia Locale settore Sicurezza e Nucleo problemi del territorio, Polizia di Stato e Carabinieri. 

“Il regolamento stilato dal Prefetto e commissario per l’emergenza nomadi Gian Valerio Lombardi – spiega il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato, – parla chiaro. Uno dei requisiti per occupare i campi autorizzati è la mancanza di proprietà di abitazioni sul territorio nazionale, come dovrebbe essere naturale.

 

“Ma a quanto pare,” prosegue De Corato, “molti rom tengono il piede in due scarpe: a seguito di accertamenti catastali, infatti, i capifamiglia sono risultati già proprietari di immobili nel Pavese.

 

“Solo due giorni fa – conclude De Corato, – abbiamo allontanato altri quattro nuclei familiari costituti da 20 romeni che risultavano proprietari di immobili, sempre nel Pavese. Non possiamo accettare questa furbizia che rasenta la truffa.”

 

Di Redazione