Moda uomo Milano 2011, dal 18 – 21 giugno 38 sfilate, eventi, feste e vip

Fisici statuari e sguardi da tremarella: si sta per aprire la kermesse di Milano Moda Uomo 2011 e, c’è da scommetterci, le occasioni per rimanere a bocca aperta (ma forse anche a bocca asciutta) non mancheranno di certo.

 

Le sfilate “in menu” sono 38: si apre con Corneliani e si chiude ancora con la C, quella di Coveri, per intenderci, al quale è affidato il gran finale.

 

Intanto, per i più fortunati una 4 giorni, anzi, una 3 giorni e mezzo, straripante di eventi collaterali in piena salsa vippettara: dall’apertura del pop up Tommy Hilfiger preppy al party organizzato da Siviglia, alla cena per i 100 anni di Wwd, e ancora su su fino a giungere alla camera d’oro dell’Ape Regina, con lo show rigorosamente a inviti di Moschino.

 

Come sempre, nel magico falò delle vanità non manca anche il reverendo spazio per la cultura; cultura in versione very glam, è chiaro, con la visita alla mostra di Bob Krieger allestita sia a palazzo Reale, sia a ‘Milano portfolio – Men in Italy’ tra le esclusive pareti di Palazzo Giureconsulti.

 

Chi potrà, ci sarà. Chi non potrà, vedrà. Da lontano, ovviamente. Perché la moda non è per tutti. E nonostante nessuno lo ammetta, basta sfogliare una qualunque rivista perché tutti se ne accorgano. Purtroppo. O forse no.

 

Leggi anche:

L’uomo che ogni donna detesta: il tamarro che si crede l’ottava meraviglia del mondo

Foto inaugurazione Swarovski via Dante Milano e lancio collezione firmata Karl Lagerfeld

Una borsa è molto più di un semplice accessorio

Straziami, ma di scarpe saziami

Saldi e shopping, ecco i capi base per essere in-style in ogni occasione

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here