Donazioni per Croce Rossa Monza: i mezzi sono rimasti in strada, serve un parcheggio interrato al più presto, info e dati bonifico

Un piccolo gesto di solidarietà può cambiare la storia. Soprattutto se si parla di Croce Rossa, che da ben 150 anni ha fatto parte della storia di ognuno di noi.

 

Ora, dopo un numero quasi infinito di giorni e di notti durante i quali i volontari hanno salvato vite soccorrendo feriti, portato cibo e abiti alle persone in difficoltà, effettuato cure e iniezioni ai malati, gestito migliaia di chiamate di aiuto, trasportato i bambini malati, assistito i senzatetto fornendo loro un sostegno concreto, tenuto lezione nelle scuole e molto altro ancora, adesso è la Croce Rossa, in particolare di Monza, a chiedere un piccolo aiuto ad ognuno di noi.

 

L’accorato appello giunge da Mirko Damasco, Commissario Provinciale Croce Rossa Italiana di Monza e della Brianza, poiché da martedì 3 maggio 2012 i 20 mezzi a disposizione della Croce rossa monzese sono “rimasti in strada”, in quanto non dispongono più dell’autorizzazione a utilizzare l’autorimessa dove sono sempre stati accolti.

 

La situazione ha prevedibilmente creato non pochi disagi, sia nell’operatività dei volontari che devono recuperare il mezzo lungo tutta via Piave, sia per la serenità dei residenti, che si trovano ora numerosi parcheggi decurtati e uno spazio viabilistico da dividere “forzatamente” con veicoli anche grossi ed ingombranti.

 

Da qui la necessità improrogabile di iniziare i lavori per interrare i parcheggi in via Correggio e lo scontro con i costi dell’operazione.

 

“Con questa comunicazione, la Croce Rossa di Monza lancia un appello accorato – spiega Mirko Damasco rivolgendosi a tutti i cittadini. – Per la costruzione in Via Correggio mancano ancora 400.000 euro che nessuno ci dà, necessari per l’interramento dei parcheggi.

 

“Sono soldi che dobbiamo trovare entro la fine di luglio – aggiunge Damasco, – se non troviamo questi soldi non potremo iniziare a costruire.

 

“Per questo – prosegue Mirko Damasco – ci appelliamo a voi: Monza ha 120.000 abitanti, quindi è facile il conto di quanto poco basterebbe ad abitante.

 

“Al di là dell’offerta economica – precisa Damasco – chiediamo comunque ad ognuno di voi di divenire portavoce di questa necessità che non è soltanto ‘nostra’, ma di tutti: se ognuno di voi inoltrasse questo messaggio a tutti suoi contatti, in poco tempo raggiungeremmo migliaia di persone. Grazie di cuore – conclude il commissario provinciale – contiamo su di voi.”

 

Di seguito i dati per la donazione:

 

Bonifico: 
CRI – Comitato Provinciale di Monza e della Brianza
– Via Piave,11 – 20052 Monza
– IBAN IT 06 C 05696 20400 000007000X55

– Causale: Costruzione nuova sede

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here