Bicentenario della fondazione dei Vigili del Fuoco di Milano: dal 1812 al 2012, nascita, storia, ed eventi per festeggiare assieme ai cittadini

MILANO – A volte compiono gesta eroiche, a volte rischiano la vita per salvare quella altrui, sempre i primi ad intervenire in situazioni di particolare emergenza. Non si fanno chiamare eroi, difficilmente occupano le prime pagine dei giornali, ma senza dubbio sono sempre loro, quotidianamente, ad imbattersi in situazioni a rischio per salvaguardare l’incolumità di noi cittadini.

 

Questi sono i Vigili del Fuoco, una struttura della Repubblica Italiana ad ordinamento civile, incardinata nel Ministero dell’interno, Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, per mezzo della quale vengono espletate le competenze istituzionali di prevenzione incendi, soccorso pubblico e difesa civile, oltre a tutte le attività assegnate al Corpo Nazionale dalle leggi e dai regolamenti, secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

 

Dal terremoto del 1908 sullo Stretto di Messina, agli eventi sismici più recenti in Abruzzo ed Emilia, passando per le alluvioni in Piemonte (1994) e Genova (2012).  Una storia, quella dei Vigili del Fuoco, colorata da interventi perentori, eroici, ad alto rischio, per portare in salvo qualcuno o garantire l’incolumità altrui.

 

Ora, il 2012 è un anno importante per il Corpo dei Vigili del Fuoco di Milano:  l’anno del Bicentenario della sua fondazione con la nascita dei “Civici Pompieri di Milano” fino agli attuali Vigili del Fuoco. Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano si prepara, quindi, a celebrare l’evento. E già da questo week-end verrà organizzata una rassegna di iniziative,  incontri, feste ed esercitazioni pubbliche nei locali della sede di Via Messina 35 a Milano.

 

UN PO’ DI STORIA – Duecento anni fa nasceva da Fondazione dei Vigili del Fuoco di Milano. Inizialmente chiamati “Pompieri””, era una struttura organizzata prevalentemente da operatori volontari, che prestavano un servizio importante ai cittadini. L’organizzazione del corpo dei Pompieri Civici del capoluogo lombardo non godeva, ovviamente, delle attuali tecnologie e strumenti di comunicazione tali da poter ottimizzare il lavoro. Spegnere gli incendi era il compito principale dei volontari.

– La prime sede del Corpo dei Pompieri era nell’ex convento di S. Eustorgio i cui locali vennero adattati ad alloggiare le famiglie degli ammogliati e per il funzionamento delle officine.  La compagnia godeva, però, di servizi di guardi dislocati nei puntini cardine della città:

– La corte di Palazzo Reale;

– La Commenda a  Porta Romana

– Al Passetto di Porta Comasina

– Oltre agli appostamenti strategici, venivano sorvegliati anche i luoghi di rappresentazione degli spettacoli come i Regi Teatri alla Scala ed alla Cannobbiana nelle ore di scena. Negli anni seguenti, la sede dei Pompieri  si trasferisce prima al locale delle Grazie, dove risiedettero nel 1872 prima dell’ennesimo trasloco nel 1885 in via Ansperto, utilizzato attualmente come sede dell’ Ispettorato Regionale dei Vigili del Fuoco della Lombardia.

– Nel 1900 comincia a cambiare l’organizzazione antincendi.  Oltre alla caserma in via Ansperto, esistevano due posti di vigilanza dotati di traino a cavallo situati in Via Benedetto Marcello e in Porta Romana. Altre due sezioni distaccate di vigilanza erano posizionate a Palazzo Marino e nella zona di Porta Genova. Tutte posizioni strategiche per un pronto intervento. In seguito furono allargate le zone di vigilanza dalla stazione Centrale a Porta Ticinese.

– Le dotazioni antincendio, comunque, garantivano un ottimo servizio. Le squadre dei Pompieri erano attrezzate con un carro autopompa di primo soccorso, una scala girevole di salvataggio, una pompa a vapore ed una lettiga a cavalli.

– L’evoluzione sia delle tecnologie che delle strutture e attrezzature da lavoro, consente oggi ai Vigili del Fuoco di disporre dei più variegati equipaggiamenti in modo da poter affrontare ogni situazione con le dovute misure.

 

EVENTI  A PARTIRE DA QUESTO WEEK END  – Il Bicentenario del Comando dei Vigili del Fuoco di Milano si prepara ad accogliere tutte le manifestazioni e le rassegne per celebrare l’evento. Si parte stasera, 13 Ottobre 2012, con la Cena in Via Messina 35 a partire dalle ore 20 presso la Palestra del Comando Provinciale.

-Domenica prossima, invece, in occasione della Festa della Madonna del Rosario a Vittuone, il Comando dei Vigili del Fuoco presenzierà con attività istituzionali e di rappresentazione la manifestazione, insieme ai colleghi della sezione di Corbetta.

– Da Sabato 20 Ottobre a Sabato 24 Novembre, per ciascun sabato in calendario verrà aperto al pubblico il Museo interno alla struttura di Via Messina 35 a Milano, dove poter ammirare il percorso del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dalla fondazione fino ai giorni nostri.

– Per scaricare il programma degli eventi: Clicca qui >>>Calendario Bicentenario VVFF Milano<<<

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tentato suicidio via Trevi Milano, salvadoregno salvato da Polizia e Vigili del Fuoco

Tentato suicidio Niguarda Milano, Vigili del Fuoco salvano paziente

Incendio via Lorenteggio Milano, pompieri estraggono coniugi intrappolati e li salvano

Tentato suicidio cavalcavia Bacula Milano, aveva paura d perdere il lavoro, salvato da Vigili del Fuoco e Polizia di Stato

Vigili del Fuoco Milano piazza Castello, intervento per salvare un albero e mettere in sicurezza la strada sottostante, foto

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here