Ricette estive: come preparare la cheesecake “da spiaggia”, o nella sua versione più classica

cheesecake estivaUna soffice crema di formaggio su una croccante base di biscotto, glassa al cioccolato, oppure in versione classica con crème fraiche e copertura di lamponi… La cheesecake è un dolce molto amato in tutto il mondo.

 

LE ORIGINI – Sono in molti a pensare che le origini della cheesecake siano da ricercare a New York.

– In realtà, la prima “torta al formaggio” potrebbe essere stata sperimentata in Grecia, dove veniva considerata una buona fonte di energia da servire agli atleti nei primi giochi olimpici (776 a.C.).

– Gli ingredienti erano molto semplici (farina, grano, miele e formaggio) e furono i romani, alla conquista dei  Greci, ad aggiungere le uova e il formaggio tritato.

– La più antica ricetta della cheesecake romana sembrerebbe risalire ai tempi di Marco Catone (I sec. a.C.).

 

DOLCI… EVOLUZIONI – Quando i Romani ampliarono il proprio impero, la ricetta della torta al formaggio iniziò a subire ulteriori modifiche in base alle abitudini e agli ingredienti locali.

– Tuttavia, la cheesecake che tutti amiamo assaporare ha un ingrediente di base che la rende unica e la caratterizza: la crema di formaggio, ingrediente aggiunto per la prima volta negli Stati Uniti.

 

QUANDO TUTTO CAMBIA: USA, 1872 –  Nel 1872, un contadino, William Lawrence di Chester, nel tentativo di replicare il formaggio francese Neufchatel, scoprì per puro caso il processo che portò alla creazione della crema di formaggio.

– Tre anni dopo, questa crema venne confezionata con una pellicola e distribuita nei negozi locali con il nome “Philadelphia”, dal nome della città in cui si riteneva venissero prodotti i cibi dalla più alta qualità.

– Qui vi proponiamo la classica “New York Cheesecake” – che può essere servita con una glassa classica fatta con la crème fraiche o con una copertura alla frutta – e una versione della cheesecake più estiva, senza cottura e più veloce da preparare. Happy Cheesecake to all!

 

NEW YORK CHEESECAKE

Base: 250 gr di biscotti Digestive; 100 gr di burro

Crema di formaggio: 200 gr di formaggio Philadelphia; 120 ml di crème fraiche (o panna acida); 2 uova (tuorli e albumi separati); 60 gr di zucchero; 3 cucchiai di farina; 1 bustina di vanillina; 1 limone non trattato (succo e scorza grattugiata); 1 pizzico di sale.

Copertura alla frutta: more e lamponi; marmellata di lamponi.

Preparazione

  1. Riscaldare il forno a 175°
  2. Sbriciolare i biscotti e unirvi il burro fuso
  3. Stendere l’impasto su uno stampo a cerniera apribile la cui base è stata precedentemente rivestita con carta forno, pressare, compattare i biscotti e infornare per 15 minuti
  4. Montare gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale, aggiungere lo zucchero e riporre gli albumi montati in frigo
  5. Mescolare il resto degli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida
  6. Aggiungere alla crema gli albumi montati
  7. Versare la crema ottenuta sul fondo di biscotto dopo aver spennellato con il burro i bordi dello stampo .
  8. Abbassare il forno a 120° e cuocere per 55 minuti
  9. Fare riposare per almeno un quarto d’ora prima di completare con la frutta
  10. Fare sciogliere in un pentolino la marmellata con un po’ d’acqua, aggiungere la frutta
  11. Decorare la cheesecake con la frutta e versarvi sopra la marmellata rimasta nel pentolino.

Mettere in frigo per almeno 4 ore.

 

Glassa classica: 150 ml di crème fraiche (o panna acida); 2 cucchiai di zucchero.

Amalgamare la crème fraiche con lo zucchero, versare sulla cheesecake e cuocere in forno per altri 15 minuti a 120°.

Mettere in frigo per almeno 4 ore.

 

Glassa al cioccolato: 100 ml di panna liquida; 25 gr di burro; 100 gr di cioccolato a pezzetti.

Riscaldare in un pentolino la panna e il burro, aggiungere il cioccolato a pezzetti e amalgamare fino ad ottenere una crema liscia. Versare la crema sulla cheesecake e, dopodiché, riporre in frigo.

 

CHEESECAKE “VERSIONE ESTIVA”

Base: 250 gr di biscotti Digestive; 100 gr di burro.

Crema di formaggio: 300 gr di formaggio Philadelphia; 150 gr di yogurt greco; 150 ml di panna liquida; 1 vasetto di yogurt bianco; 150 gr di zucchero a velo; 2 fogli di gelatina; 1 limone non trattato.

Copertura alla frutta: more e lamponi; marmellata di lamponi.

 

Preparazione

  1. Sbriciolare i biscotti e unirvi il burro ammorbidito
  2. Rivestire il fondo di uno stampo a cerniera con la carta da forno, mettervi i biscotti, compattare e riporre in frigo per 20 minuti
  3. Mettere in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti
  4. Lavorare la Philadelphia con lo yogurt greco, lo yogurt bianco, la panna (tenere da parte due cucchiai) e lo zucchero
  5. Aggiungere la scorza grattugiata e il succo del limone
  6. Strizzare i fogli di gelatina, scioglierli con due cucchiai di panna e unire alla crema di formaggio
  7. Togliere lo stampo dal frigo, riempirlo con la crema di formaggio
  8. Lasciare rassodare in frigo per almeno 30 minuti
  9. Completare con la marmellata di lamponi e la frutta
  10. Riporre in frigo per almeno due ore prima di servire.

.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cucinare risparmiando: ricette e consigli pratici per combattere il caro-spesa, senza rinunciare a gusto e qualità

La cucina milanese: una duplice ricchezza

I primi piatti di Milano: voi quale preferite?

I secondi di Milano: squisiti e facili da preparare!

Punture e morsi di insetti: come prevenire, curare e comportarsi in caso di shock anafilattico; tutte le info

Rimedi mal d’auto e nausea: cure, soluzioni naturali, sintomi, curiosità, consigli della nonna e info

Marcella Colombo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here