Come preparare i muffin classici, dolci o salati: pochi minuti per risultati garantiti

muffin salatoPresentano la forma degli altrettanto noti cupcake, ma in genere non hanno la glassa e nemmeno la medesima quantità di zucchero. Si tratta dei muffin, gli squisiti dolcetti che, complici i più noti serial televisivi, sembrano decisi a conquistare il nostro Paese. E non solo.

 

DA SEX & THE CITY A DESPERATE HOUSEWIVES, PASSANDO PER FRIENDS – Charlotte, in Sex and the City”, ne preparava grandi quantità per consolare il fratello, reduce dalla separazione dalla moglie. Bree van de Kamp, in “Desperate Housewives”, li sistemava all’interno di una graziosa cesta da pic-nic come dono per i vicini di casa, appena trasferiti nel quartiere di Wisteria Lane. Chandler, in “Friends”, ruba a Monica l’ultimo muffin offerto da una goffa Rachel, che fa la cameriera al Central Perk.

– Dalle serie televisive di culto, alle nostre cucine, sua Maestà il Muffin è stato quindi sdoganato per ogni momento culinario della nostra giornata: ottimo a colazione, ma anche a merenda, è stato innalzato ad immancabile guest star anche per accompagnare un caffè o una tazza di tè, sempre leggero e delizioso per addolcire al meglio le pause quotidiane.

 

LE ORIGINI: DOVE E QUANDO E’ NATO IL MUFFIN – L’origine della parola “muffin” potrebbe provenire da “muffe” (un tipo di torta preparata in Germania) o “moufflet” (parola francese che significa “pane morbido”). Difatti, il muffin è un dolce lievitato che avrebbe origini in Galles nel X secolo.

– Ciò nonostante, pare che il primo muffin creato in Gran Bretagna fosse più simile ad una pastella fatta con avanzi di pane, di pasta e di biscotti, a cui veniva aggiunta una purea di patate. L’impasto così ottenuto veniva fritto oppure cotto su una piastra calda.

 

DOLCI EVOLUZIONI – Cosa ben diversa erano i muffin “american style”. L’impasto, infatti, era più simile ad un panetto, consistenza ottenuta con l’aggiunta di sale di potassio come agente lievitante. Fino a quando, dal 1857 il primo lievito cominciò ad essere commercializzato.

– Fu durante la metà del XVIII secolo che, la prima ricetta del muffin, divenne popolare, tanto che negli Stati Uniti, tre Stati hanno adottato altrettanti tipi diversi di muffin come proprio dolcetto rappresentativo: il Minnesota  con il muffin ai mirtilli, il Massachusetts con quello a base di farina di mais e lo Stato di New York con l’inevitabile muffin alla mela.

– Oltre a queste “variazioni sul tema”, però, ne esistono anche tantissime altre, senza dimenticare la versione “salata e corretta” da farcire a piacere.

 

RICETTE E LICENZE “D’AUTORE” – Di seguito la ricetta base dei muffin e alcune  gustose interpretazioni:

 

RICETTA BASE (dose per 18 muffin)

– Ingredienti: 400 gr di farina; 1 bustina di lievito vanigliato; 100 ml di olio di semi; 1 vasetto di yogurt bianco da 125 ml; 1 uovo e 1 tuorlo; 50 gr di burro fuso; 100 ml di panna; 130 gr di zucchero; un cucchiaino di bicarbonato; un cucchiaio di succo di limone.

– Preparazione:

  1. Mescolare lo yogurt con l’uovo, il tuorlo e lo zucchero
  2. Aggiungere il burro fuso, l’olio, la panna e il succo di limone
  3. Unire la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato
  4. Rivestire gli stampi per muffin con i pirottini di carta e riempire per 2/3 con il composto
  5. Fare cuocere per 25 minuti a 180° in forno preriscaldato.
  6. Estrarre i muffin dal forno, spolverizzarli con zucchero a velo e servire tiepidi.

 

MUFFIN AI LAMPONI

– Per ottenere dei morbidi muffin ai lamponi, aggiungere all’impasto 150 gr di lamponi schiacciati con una forchetta. Tenerne da parte una manciata per la decorazione finale.

 

MUFFIN CON GOCCE DI CIOCCOLATO

– Seguire il procedimento della ricetta base e aggiungere all’impasto le gocce di cioccolato, precedentemente infarinate e poste in freezer per almeno 30 minuti.

 

MUFFIN AI FAGIOLINI E PROSCIUTTO

Ricetta base muffin salati:

Mantenendo le stesse quantità, sostituire gli ingredienti della ricetta base così come di seguito descritto: il lievito vanigliato con il lievito per torte salate, la panna con la creme fraiche, lo zucchero e il burro con 100gr. Parmigiano, l’uovo e il tuorlo con due uova, l’olio di semi con l’olio extra vergine di oliva.

Ingredienti: 200 gr di fagiolini lessati; 100 gr di provola piccante; 100 gr di prosciutto crudo in un’unica fetta di 1 cm circa; sale e pepe.

Preparazione:

  1. Seguire il procedimento della ricetta dei muffin dolci.
  2. Aggiungere alla fine i fagiolini lessati tagliati a tocchetti (lasciarne qualcuno per la decorazione finale), la provola, il prosciutto tagliato a cubetti, un pizzico di sale e il pepe.
  3. Riempire i pirottini per muffin e fare cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.
  4. Decorare con i fagiolini tenuti da parte.

 

MUFFIN CON POMODORI SECCHI

Aggiungere agli ingredienti della ricetta dei muffin salati:

120 gr di pomodori secchi; 150 di ricotta; pepe; basilico fresco (facoltativo).

Preparazione:

  1. Aggiungere all’impasto ottenuto dagli ingredienti della ricetta base, i pomodori secchi tritati grossolanamente.
  2. Unire la ricotta, il pepe e, se si desidera, qualche foglia di basilico fresco tritato.
  3. Riempire i pirottini per muffin e fare cuocere in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.
  4. Servire tiepidi.

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

.

Leggi anche:

Ricette estive: come preparare lacheesecake “da spiaggia”, o nella sua versione più classica

Alimentazione contro il caldo: i cibi e le bevande che aiutano e quelli da evitare

Cucinare risparmiando: ricette e consigli pratici per combattere il caro-spesa, senza rinunciare a gusto e qualità

La cucina milanese: una duplice ricchezza

I primi piatti di Milano: voi quale preferite?

I secondi di Milano: squisiti e facili da preparare!

Marcella Colombo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here