Crowfunding per evento “TiRibalto” Cascina Biblioteca Milano 13 e 14 giugno 2015, come donare e perché

Cascina Biblioteca“TiRibalto”. Proprio così, avete capito bene. Ma niente paura: nessuna allusione a erculee prove di forza o schienamenti a mo’ di wrestling. L’unico ribaltamento a cui mirano i ragazzi della “Piccola Accademia” di Cascina Biblioteca – cooperativa di solidarietà sociale per persone diversamente abili – è il punto di vista dello spettatore, per scoprire un nuovo modo di vivere le arti e la disabilità. Un concetto che verrà messo in pratica – pardon, in scena – il 13 e il 14 giugno con “TiRibalto”, rassegna di teatro, musica e danza: quattro spettacoli concentrati in una due giorni che già promette faville presso lo storico Teatro Verdi di Milano. Non mancheranno, poi, i laboratori aperti al pubblico e l’esibizione musicale della Band di Allegro Moderato.

 

ABBATTIAMO GLI STEREOTIPI SULLA DIVERSITÀ – Ribaltare la realtà, ribaltare gli stereotipi sulla disabilità. Sono queste le parole d’ordine degli organizzatori della rassegna che si propone come mezzo per la promozione della cultura dell’integrazione e dei diritti, così come sancito dall’art. 30 della convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità.

– Un’occasione unica, come si legge nella pagina web dello spettacolo, per “aprirci ad un pubblico ampio che ancora non ci conosce o non conosce il valore di arti performative quali il teatro, la danza e la musica applicate allo sviluppo della persona, in particolare al mondo della disabilità intellettiva”. Un’apertura che vuole essere “un’esperienza essenziale per noi e i nostri ragazzi, per riconoscere le differenze e valorizzarle, per offrire un’opportunità seria e professionale, umana e artistica”.

 

RACCOLTA DI FONDI CON IL CROWFUNDING – Un progetto affascinante e ambizioso, quello messo in piedi dai volontari di “Piccola Accademia” della cooperativa Cascina Biblioteca. Ma non privo di difficoltà. Come quella, per esempio, di trovare i fondi necessari per l’allestimento dello spettacolo. Un’impresa non da poco, se si pensa che la cooperativa ha finalità puramente sociali e senza scopo di lucro.

– Ma gli organizzatori del festival, abituati a ben altre battaglie, non si sono dati di certo per vinti. E l’hanno pensata giusta: dove reperire i fondi necessari allo spettacolo se non attraverso la forma ormai più diffusa di microfinanziamento dal basso  che risponde al nome di crowfunding? Detto fatto. Il tempo di aprire la sottoscrizione al link e, in poco meno di un mese, a 28 giorni dalla scadenza della raccolta, hanno già coperto il 95% dei 3.500 euro necessari per dare il via allo show.

– “Vedere l’obiettivo finale così vicino è incredibile!”, scrivono con entusiasmo dalla Cascina sulla pagina Facebook dedicata alla rassegna. E come dargli torto davanti a tanta generosità? Del resto, quanto seminato in 50 anni di attività non può che dare buoni frutti.

 

50 ANNI DI ATTIVITÀ AL SERVIZIO DEI DISABILI E DELLE LORO FAMIGLIE – Cascina Biblioteca, dal 1° dicembre 2013,  è una cooperativa sociale ad oggetto plurimo. Ma le sue origini vanno ricercate più indietro. In quel lontano 1966, quando alcune famiglie di disabili intellettivi e relazionali diedero vita all’Anffas, un’associazione (Onlus dal 2000) nata con lo scopo di combattere la discriminazione e tutelare i diritti delle persone con disabilità e dei loro familiari. La neonata associazione si stabilì in un’antica e suggestiva cascina all’interno del Parco Lambro, in via Casoria 50, concessa dal Comune di Milano.

– Dai primi servizi offerti a circa 10 disabili psichici – tra i quali opportunità occupazionali e l’allora innovativa “rieducazione equestre” -, l’offerta andò via via perfezionandosi, per rispondere alle richieste di aiuto ed assistenza sempre più numerose. Alla riabilitazione, alla formazione e all’inserimento lavorativo, si aggiunsero presto centri diurni e residenziali per favorire percorsi di crescita e il graduale distacco della persona con disabilità dalla propria famiglia. Poi fu la volta di un consultorio familiare e di luoghi per lo svago e il tempo libero. Insomma, un successo.

– Da allora, di strada ne è stata fatta parecchia. Attualmente, all’interno della Cascina Biblioteca, con l’Anffas Milano collaborano anche altre realtà del non profit milanese: Idea Vita, la cooperativa sociale Il Fontanile, unCentro di Formazione Professionale gestito dal consorzio SIR e la cooperativa sociale Viridalia.  Cinque associazioni che, grazie all’entusiasmo e alla professionalità dei propri operatori, rendono possibile l’esistenza di una realtà in grado di dare lavoro a un centinaio di persone, di cui una ventina provenienti da liste protette. Novanta, inoltre – tra cui 20 residenti – gli ospiti con fragilità diverse che quotidianamente usufruiscono degli spazi, dei servizi e delle attività ricreative offerte dalla cascina.

 

PICCOLA ACCADEMIA: CONFRONTO E ARRICCHIMENTO – Ed è proprio tra quest’ultime che si inserisce “Piccola Accademia”, un progetto nato dalla sinergia tra i corsi di Teatro, Danza e Musica e dalla consapevolezza dell’importanza dell’esperienza e dell’espressione artistica per il benessere della persona.

– Guidati da 30 giovani volontari, i frequentatori hanno la possibilità di scegliere il proprio percorso in base ad attitudini e gusti personali, per poi specializzarsi nella forma artistica prediletta. Un modo divertente e e stimolante per favorire il confronto e sperimentare le proprie potenzialità, al fine di beneficiarne anche nella vita di tutti i giorni.

 

INFO SPETTACOLO E DONAZIONI – E allora, cos’altro aspettate? Se non l’avete già fatto potete contribuire alla causa CLICCANDO QUI

– L’appuntamento con i ragazzi della “Piccola Accademia” è per sabato e domenica 13 e 14 giugno presso: Teatro Verdi, via Pastrengo 16, 20159 Milano. Seguiranno altre info sugli orari.

 

SITO INTERNET – Per qualsiasi, ulteriore informazione, non esitate a visionare il sito della Cascina Biblioteca e/o contattare i seguenti recapiti:

– Via Casoria, 50 – 20134 Milano (MI)

– Tel: 02 21591143 – Fax: 0221592427

– Email: cascinabiblioteca@cascinabiblioteca.it

S.P.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Tempo libero e inserimento disabili Milano ‘Cascina Biblioteca’, presentazione attività. Recapiti e tutte le info

Associazione Adolescenti e Cancro: supporto, tempo libero, vacanze, svago e amici. Contatti e info

Inserimento disabili nel mondo del lavoro: progetto Emergo, info e contatti

Ricerca volontari Progetto Itaca Milano, info selezioni

 

 

4 COMMENTI

  1. splendide iniziative che fanno bene al cuore. Tutto il resto conta poco davanti a queste cose. Bravi a parlarne e a scriverne

Comments are closed.