Migliori piattaforme di trading online: come trovarle?

Mercati in cui si opera, modalità, competenze, funzionalità, assistenza: i consigli per valutare la migliore piattaforma di trading per le proprie esigenze

GraficoLe piattaforme per il trading rappresentano un indispensabile strumento di supporto per l’applicazione delle strategie del trader. Ed è per questo motivo che la scelta della propria migliore piattaforma di trading dovrebbe essere assunta con particolare consapevolezza: chi di noi non vorrebbe una piattaforma che possa “comprendere” perfettamente fin dal primo utilizzo, personalizzare in ogni aspetto, facile da fruire ma, nello stesso tempo, in grado di accompagnare qualsiasi nostra ambizione di investimento online?
Il punto di partenza per giungere a una scelta realmente convincente, è quello di considerare che non esiste una piattaforma di trading che sia, in assoluto, la migliore per tutti gli investitori. Pertanto, bisognerà cercare di valutare la piattaforma sulla base del proprio stile di trading, sui mercati in cui si opera e sulle modalità con cui si opera, sulle proprie competenze (anche informatiche), e così via. Se poi volete saperne di più, di seguito abbiamo riassunto i 5 criteri che abbiamo adottato per individuare le “nostre” migliori piattaforme di trading!

1) Facilità
Nessuno vuole avere a che fare con una piattaforma di trading complicata e difficile da usare. Pertanto, scegliete sempre una piattaforma che vi permetta di tracciare supporti, resistenze e altri elementi con particolare facilità. Meglio inoltre che la grafica sia pulita e minimale, con un’interfaccia usabile e intuitiva. Come intuibile, cercate altresì di testare la piattaforma prima dell’apertura di un conto di trading, usandola per diverse sessioni e per diverse tipologie di transazione, senza avere alcuna fretta nella selezione.

2) Caratteristiche avanzate
È fondamentale che le piattaforme per il trading possano permettervi di gestire in maniera avanzata le vostre posizioni. Pertanto, cercate una piattaforma che possa assicurarvi la rapida e intuitiva fruizione di opzioni gestionali meno “basilari”, come il trading automatico, i segnali che vi avviseranno (via email, SMS, ecc.) quando sul mercato si verifica una determinata condizione, o ancora servizi di backtest per testare una strategia nel passato, il trading simulato con denaro virtuale anche fuori dal conto demo, la generazione di indicatori personalizzati, e così via. Si tratta di caratteristiche che potreste non voler utilizzare oggi, ma che in futuro diverranno molto importante per la vostra esperienza da trader.

3) Storico
Un’altra funzione spesso sottovalutata dai trader alle prime armi è la possibilità di disporre di uno storico piuttosto ampio. Cercate di stare alla larga da quelle piattaforme che vi offrono uno storico limitato, con database ristretto a pochi giorni o settimane. Per poter testare in modo consistente le vostre strategie, avrete certamente bisogno di uno storico di mesi o di anni, verificando in che modo l’indicatore o la vostra strategia si sono comportate in passato.

4) Mobile trading
Sono sempre di più gli investitori che gestiscono le proprie posizioni in mobilità, ricorrendo all’utile servizio di trading mobile mediante specifiche app per smartphone e per tablet. Cercate di assicurarvi non solamente che il vostro broker ne abbia una per il vostro sistema operativo, bensì anche che la piattaforma di trading mobile sia sufficientemente completa.

5) Assistenza
Cercate infine una piattaforma con assistenza in italiano, con desk raggiungibile con ampie disponibilità di strumenti e orari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here