Aumento prezzo benzina e diesel: ecco chi sale. Info e spiegazioni

Pioggia di rialzi per il carburante: di seguito le informazioni per gli utenti

euroNon si ferma la pioggia di rialzi seguita alla decisione dell’Opec di mercoledì 30 novembre di ridurre la produzione di greggio dal 1° gennaio 2017. Con i mercati internazionali tornati a stabilizzarsi venerdì 2 dicembre dopo la brusca accelerazione dei giorni precedenti, infatti, sabato 3 Eni ha aumentato i prezzi raccomandati di benzina e diesel di 2 cent e Q8, Esso e Tamoil di 1 cent. Oggi, inoltre, IP è salita sui due prodotti di 1,5 cent e Tamoil di un altro cent. È quanto si legge in una nota di ‘Quotidiano Energia’.
Sul territorio, prezzi praticati in crescita a valle degli interventi delle compagnie. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della verde è pari a 1,486 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,486 a 1,509 euro/litro (no-logo 1,461).
Per il diesel si rileva invece un prezzo medio pari a 1,334 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,332 a 1,365 euro/litro (no-logo a 1,310), prosegue la nota.
Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,596 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,564 a 1,668 euro/litro (no-logo a 1,489) mentre per il diesel la media è a 1,448 euro/litro, con le compagnie da 1,423 a 1,518 euro/litro (no-logo a 1,338).
Il Gpl, infine, va da 0,567 a 0,581 euro/litro (no-logo a 0,555).

APPROFONDIMENTO – Per comprendere meglio l’argomento, Leggi anche:
Aumento prezzi carburante: le Accise sulla benzina
Aumento prezzo benzina e diesel, trucchi per ridurre i consumi e spiegazioni accise
Tasse nascoste Legge di Stabilità Renzi, Iva aumentata fino al 25% e nuove accise sulla benzina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here