Movimento Gente Onesta, Giuseppe Prete: “Rispetto e princìpi”

“Una guida politica educativa, civica, che possa esprimere una forte democrazia”

Giuseppe Prete, presidente fondatore di MGO, Movimento Gente Onesta, parla di come il movimento si stia consolidando ponendosi, come obiettivo, quello di strutturarsi al meglio, partendo da un progetto politico nazionale che coinvolge l’organizzazione dell’intero Paese.
“Non è soltanto una questione di Onestà, ma anche di rispetto – spiega Giuseppe preste –. Quel rispetto che si deve ai cittadini ormai stanchi di rincorrere promesse mai mantenute. La nostra posizione resta chiara…e proprio perché trasparente.. non potrà mai essere preda di compromessi come per i grandi Partiti che oggi danno continua prova di incoerenza”.
“Non partecipiamo alle prossime regionali in Sicilia – aggiunge Prete –, poiché non ancora definitivamente organizzati, ma soprattutto perché il nostro percorso vuole partire da un progetto politico nazionale che coinvolge l’organizzazione dell’intero Paese. A differenza degli altri partiti e movimenti, il nostro programma prevede di inserirsi  primariamente in un contesto nazionale per diffondere gradualmente un messaggio in tutto il territorio”.
“È una procedura che ci siamo imposti per operare a vantaggio di un progetto più utile e solido –, ha proseguito il fondatore di MGO –. Sappiamo bene che la politica nazionale è quella di vero indirizzo funzionale, etico e morale: Una guida politica educativa, civica, che possa esprimere una forte democrazia., per poi operare gradualmente sui vari territori al fine di far funzionare in modo più integro e deciso le amministrazioni locali”.
“Una sostanziale differenza – ha concluso Giuseppe Prete –, con chi ha la presunzione di potersi inserire nel contesto di un territorio senza offrire le vie di indirizzo propedeutiche essenziali. Il processo inverso ha sempre dimostrato problematiche nelle quali si rischia di restare intrappolati nei soliti giochini delle figure locali che potrebbero favorire la politica personale degli inciuci”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here