Coperchi per proteggere le flange: cosa sono, a cosa servono

Le flange sono usate comunemente nella realizzazioni di tubazioni ad alta pressione. Questo perché rispetto altri sistemi di accoppiamento delle tubazioni garantiscono una tenuta maggiore

Non avete mai sentito parlare delle flange? Eppure sono un particolare molto comune nelle lavorazioni meccaniche, perché utilizzate per accoppiare in maniera non permanente parti metalliche come ad esempio i tubi. Le flange vengono poi fissate tra loro, tipicamente con viti o bulloni, utilizzando però sistemi che possono anche differire di molto tra loro. Le flange sono usate comunemente nella realizzazioni di tubazioni ad alta pressione. Questo perché rispetto altri sistemi di accoppiamento delle tubazioni garantiscono una tenuta maggiore, resistendo a livelli di pressione anche molto elevata.

Esistono diversi tipi di flange, classificabili a seconda di come è realizzata la superficie di tenuta o viceversa di come avviene il fissaggio tra le due parti da accoppiare. A seconda di come appare la superficie di tenuta esistono quindi le flange piane, quelle a gradino, quelle a guarnizione metallica con sezione ottagonale o ellittica o ancora a incameratura semplice o doppia. Se si considera invece il sistema di fissaggio, esistono flange a saldare a sovrapposizione, di testa, a tasca, oppure ancora con anello d’appoggio, filettate, cieche.

Le flange sono oggetto di normalizzazione da lungo tempo, classificate in base alla loro capacità di tenuta, cioè al livello di pressione sopportabile. Nella stragrande maggioranza delle flange oggi in uso segue una di queste normalizzazioni: ANSI/ASME B16.5 e B16.47 negli USA e in genere nell’industria del petrolio, EN 1514 nel resto del mondo, quindi Europa ed Italia incluse.

Le flange hanno una particolare lavorazione per cui la testa deve essere protetta, per fare in modo che non venga rovinata prima dell’assemblaggio tra le varie parti, ad esempio, di una tubazione. Per proteggere le flange, come anche le valvole, si utilizzano coperchi realizzati in plastica. Questi “tappi” hanno una particolare lavorazione che permette di proteggere perfettamente la testa dei tubi in cui è alloggiata la flangia e permette l’accoppiamento perfetto tra le due parti.

I coperchi di protezione flange sono realizzati in plastica e possono essere realizzati su misura e avere tenute diverse a seconda dell’impiego cui sono destinati. Tipicamente possono proteggere flange e valvole da DN 10 a DN 450 e per la versioni che proteggono solo l’accoppiamento, fino al DN 500. La copertura delle flange attraverso appositi coperchi di protezione è di fondamentale importanza, in particolare nelle tubazioni che convogliano fluidi sottoposte a forte pressioni, ma svolgono anche un ruolo importante nella prevenzione della corrosione e quindi della rottura delle giunture.

I coperchi di protezione per flange sono anche piuttosto facili da inserire. Basta una leggera spinta e s’inseriscono perfettamente nella sede della flangia, grazie alle lamelle presenti sotto la testa. Esistono tappi per flange realizzati in plastica, ma con corpo rinforzato: è proprio questa tipologia di coperchi di protezione ad essere maggiormente utilizzata sulle tubazioni di condutture ad alta pressione. I coperchi di protezione per flange hanno tipicamente un colore giallo. Molte aziende personalizzano i tappi per flange realizzando scritte o loghi su richiesta. Sui coperchi di protezione per flange possono anche essere impresse, in rilievo, informazioni utili per chi periodicamente deve verificare la perfetta tenuta degli accoppiamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here