Movimento Gente Onesta, non movimento di protesta, ma di soluzione

Prosegue la corsa di Giuseppe Prete, fondatore di MGO, nonché “parte degli 84 italiani su 100 che schifano la politica”

Trasferta bolognese per il cav. Giuseppe Prete, ideatore, fondatore e presidente dell’MGO, attorniato dai candidati del centro nord Italia – tra loro il presidente regionale Emilia Romagna, Andrea Mondini – tutti indicati per le prossime elezioni politiche (tra il 4 e l’11 marzo prossimo).
È “salito” in politica, come dice lui, perché si sente parte degli “84 italiani su 100 che schifano la politica” (dal titolo di un quotidiano del 2 dicembre 2017).  Bologna è stata l’occasione per rivolgersi a parte di quel pubblico “disgustato” dalla politica al punto di non andare più a votare per protesta… (E non sono pochi…).
Movimento Gente Onesta, dove l’aggettivo è riferito agli “intenti”, all’intenzione di fare politica in modo, appunto “onesto”, non come troppo spesso invece accade oggi… Tanti gli esempi di “cattiva politica” che ha fatto Prete davanti ad una nutrita platea riunita in un albergo del centro e altri ne avrebbe potuti fare… – ha detto -….  La prospettiva di MGO è quella di usare sempre il semplice “buon senso”… come si evince leggendo gli articoli dello Statuto.
Prete si è anche lamentato del poco spazio che la Stampa generalista – TV e quotidiani  – dedica a MGO, mentre è inflazionata da “fatti” e non sempre “notizie” dei maggiori partiti, con tutto che sono i cittadini di tutta Italia che finanziano tali mezzi di comunicazione e i cittadini stessi hanno diritto di conoscere tutte le voci della politica.
Il presidente cav. Giuseppe Prete: “Non siamo di destra né di sinistra. Saremo il partito di tutti: del Nord, del Centro e del Sud”. E a chi chiede se ci siano somiglianze con il più noto Movimento 5 stelle, il leader di MGO risponde così: “Noi non siamo come loro. Da noi chi è in dissenso con il capo non è espulso. Siamo un movimento orizzontale, non patriarcale…” – e ancora Prete – “Se un giorno si dirà di noi che con il nostro lavoro abbiamo contribuito al benessere e alla felicità dei cittadini italiani, allora sarò soddisfatto”.
Il presidente Prete sta forgiando il Movimento a sua immagine e somiglianza e già ciò lo differenzia da tutti gli altri partiti: da quelli che protestano, che urlano “no” a tutto, che vivono divisi in casa… MGO dà grande importanza ad altre cose: leggendo lo statuto – che si può interpretare come programma elettorale, come promessa per chi gli darà la propria fiducia e lo dimostrerà alle prossime elezioni – si capisce che MGO vuole essere più degli altri il partito delle buone intenzioni… di chi si occupa degli ultimi, dei nuovi poveri, di chi non lavora più e non ha ancora la pensione… Ci sono già diverse proposte “fattibili” pronte per affrontare questa realtà sempre più vicina e più grave e a chi gli chiede dove trovare le “risorse” risponde: “Bastano i soldi degli “sprechi” (…più di 500 miliardi di euro!).
Se e come i propositi evidenziati dal Movimento verranno veramente rispettati e promossi, basterà aspettare per vedere… E allora, ovviamente, se ne dovrà tener conto, nel segreto dell’urna.
“Segnaliamo questa iniziativa, meritoria di attenzione – concludono i promotori di MGO –, perché diffondendola attraverso stampa e televisione, si farà “utile servizio” alla “Gente Onesta” del territorio”.
www.movimentogenteonesta.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here