Alimentazione contro il caldo: i cibi e le bevande che aiutano e quelli da evitare

Le alte temperature possono provocare fastidiosi disturbi o gravi patologie; è quindi importate aiutare l'organismo con i cibi e le bibite giuste: dalle limonate, all'anguria, sfatando i falsi miti più diffusi

frutta estivaAgosto è ormai alle porte e così fanno capolino i giorni più torridi dell’anno. Afa, sudore e senso di spossatezza: questi i sintomi più manifesti del caldo. Ma vi sono anche conseguenze più gravi portate dall’arsura estiva, per questo gli esperti consigliano sempre di evitare di esporsi al sole nelle ore più calde e di mangiare e bere cibi e bevande ideali per combatterla, ai fini di prevenire sintomatologie più pericolose per il nostro organismo.
SOGGETTI A RISCHIO E PATOLOGIE – Bisogna tener presente che alcuni soggetti sono più esposti ai rischi del sole cocente rispetto ad altri. Tra questi rientrano:
– i bambini molto piccoli, gli anziani e i cardiopatici: hanno le difese immunitarie molto basse ed obbligano i propri organi ad un duro lavoro, ai fini del mantenimento di una temperatura ottimale.
– i malati di cuore e polmoni: collassi e colpi di sole sono molto frequenti. I primi sono la conseguenza di un’inadeguata sudorazione che porta allo svenimento. I secondi sono una forma di collasso molto più grave, che si manifesta quando il corpo non riesce a raggiungere la temperatura adeguata. I suoi sintomi sono facilmente riconoscibili: tachicardia, febbre alta, vertigini, nausea, confusione, stato di incoscienza e convulsioni. In questo caso è necessario rivolgersi ad un medico e, nell’attesa che quest’ultimo arrivi, distendere l’interessato in una zona fresca e ventilata e tentare di abbassare la sua temperatura per mezzo, ad esempio, di impacchi freddi da apporre al suo corpo. È essenziale, inoltre, che il malato non riceva nulla da bere e non si ferisca.
– Altro possibile risultato dell’eccessiva calura è il crampo o lo stress da caldo. Essi sopraggiungono quando, dopo un’intensa attività fisica, il soggetto viene esposto a uno scompenso portato dall’eccessiva sudorazione. Entrambi i malori, a causa della mancanza di sali minerali nel corpo, provocano spasmi e dolori muscolari alle braccia, alle gambe e all’addome. Agire rapidamente, in questi casi è fondamentale, poiché tali malesseri, se trascurati, possono portare all’infarto. Chi ne viene colpito, pertanto, deve subito sedersi in una zona fresca e ventilata , assumere bevande reidratanti (succhi di frutta, aranciate ecc.) e interrompere l’attività in corso sia nel momento in cui avverte il crampo, ma anche dopo, per un periodo ti tempo tale da permettere al corpo di riprendersi completamente.
BEVANDE SCONSIGLIATE: I “FALSI AMICI” CHE NON TOLGONO LA SETE – Sebbene il clima torrido dell’estate porti rischi per il nostro organismo, è facile, seguendo una dieta adeguata, prevenire i malesseri che ne possono derivare. È quasi scontato dire che in questo periodo dell’anno è necessario bere moltissima acqua (la quantità consigliata è un litro e mezzo al giorno) e, se si suda, è bene aumentare ulteriormente i liquidi ingeriti, evitando così la disidratazione.
– Da eliminare, sebbene abbiano un gusto piacevole, bevande molto zuccherate o energetiche, che non hanno alcun effetto positivo contro la sete, in quanto aumentano il desiderio di bere.
– Ancor meno consigliati il caffè e soprattutto gli alcolici, i quali aumentano la temperatura corporea, la sudorazione e quindi la sensazione di caldo, portando, talvolta, una fastidiosa diarrea.
BEVANDE CONSIGLIATE: COSA TOGLIE LA SETE E FA BENE ALL’ORGANISMO – Cibi e bevande, come anticipato, rivestono grande importanza in questo periodo dell’anno; l’importante è che siano di buona qualità ed effettivamente dissetanti.
– Quando si è molto accaldati, è ottima la spremuta di limone: si dota di una grande quantità di vitamina C, ma anche di vitamina B, fosforo, proteine e carboidrati. Quindi, oltre a risultare appagante contro la sete, è anche “amica” del nostro corpo, poiché risulta utile nella cura dei calcoli renali e degli attacchi di cuore, favorendo anche notevolmente l’abbassamento della temperatura corporea.
– Chi non è amante delle bibite aspre, si ricordi che la scelta è ampia: latte e menta, latte di mandorla, analcolici fruttati. Tutti ottimi, anche per controllare l’appetito. l’unica attenzione attenzione, però, è verso le bevande troppo fredde: possono provocare effetti indesiderati anche gravi, come la congestione. Pertanto, il freddo esagerato è da evitare assolutamente.
– In alternativa alle bibite, la granita è un dolce freddo che si può assaporare in molti gusti: la classica siciliana è alla mandorla, ma da provare sono anche al cioccolato, al pistacchio e al limone e così via. Tutte lasciano una piacevole sensazione rinfrescante .
I CIBI AMICI: GUSTO, SALUTE E IDRATAZIONE – Per quanto riguarda i cibi, la stagione estiva aiuta molto: è proprio in questo periodo, infatti, che la natura ci offre i frutti, le verdure e gli ortaggi più gustosi  e soprattutto ricchi di acqua (che, ricordiamo, ancora, va consumata in grande quantità).
– Tra li alimenti simbolo ed irrinunciabili, spicca l’anguria, che oltre ad aiutare il corpo ad idratarsi, presenta anche numerosi benefici, dei quali possono godere soprattutto le donne: aiuta a mantenere il peso, ma contiene anche una sostanza chiamata citrulina, la quale è un buon adiuvante contro le malattie cardiovascolari e contro il colesterolo cattivo. In più, protegge la pelle dai dannosissimi raggi UV.
– Anche la banana è ottima da consumare in estate: consigliata soprattutto agli sportivi, è una grande fonte di potassio, che diminuisce il rischio di crampi e collassi.
– Le more non sono da meno: ricche di calcio, fosforo e magnesio sono consigliate soprattutto ai bambini, perché adatte alla crescita, e agli anziani che soffrono di osteoporosi. In più, questo frutto invitante, sia per gli occhi che per il palato, riduce anche lo stress ossidativo e il rischio di emorroidi. Inoltre, il suo alto contenuto di vitamine e sali minerali rafforza il sistema immunitario, trasformando le more in una “medicina naturale” che, in generale, aiuta il nostro organismo.
– Da citare anche i più “banali” pomodori, carote e lattuga: oltre ad essere ricchi d’acqua, i primi due contengono betacarotene (elemento che favorisce l’abbronzatura), la seconda è un ottimo alimento da cucinare in mille modi: ne esistono infatti molteplici tipi, ideali da gustare insieme con formaggi, carne, uova o tonno, così da ottenere un piatto freddo, appetitoso, nutriente e poco calorico.
– Sebbene, inoltre, ferragosto sia quasi arrivato e si prospettino le classiche grigliate estive, è bene ricordare che è necessario ridurre al minimo insaccati, fritti, formaggi e carne rossa. Le carni leggere, invece, sono perfette da aggiungere alle “insalatone”.

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it
– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.
VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it
– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

Leggi anche:
Ricette estive: come preparare la cheesecake “da spiaggia”, o nella sua versione più classica
Punture e morsi di insetti: come prevenire, curare e comportarsi in caso di shock anafilattico; tutte le info
Rimedi mal d’auto e nausea: cure, soluzioni naturali, sintomi, curiosità, consigli della nonna e info

Federica D’Ambrosio
Foto: www.classlife.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here