Roma – Inter 1 a 1 Serie A trentesima giornata, un pari poco utile all’Olimpico

La sblocca Perisic, poi Nainggolan fissa il pareggio: si incupiscono i sogni di terzo posto per l’Inter

interVincere a Roma avrebbe significato alimentare nuovamente i sogni di terzo posto; avrebbe significato ridare gioia ai tifosi. Perisic ci ha provato, ma nel finale Nainggolan ha riportato il tabellino in parità. Termina 1 a 1 all’Olimpico con la Roma che mantiene invariato il distacco dai neroazzurri, sempre a cinque punti di distacco. Neroazzurri che, pur senza Icardi, confermano il buon momento di forma, specialmente di Brozovic e Perisic.
Mancini deve rinunciare ad Icardi e torna ad affidarsi al 4-2-3-1 con Perisic, Ljajic e Biabiany alle spalle di Eder. Centrocampo con Medel e Brozovic. In difesa, davanti ad Handanovic, dentro D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo.
Di fronte modulo speculare per Spalletti che punta tutto sulla velocità del trio d’attacco formato da Salah, Perotti ed El Shaarawi. Mediana dove ritrova posto Keita al fianco di Pjanic e Nainggolan. In difesa, davanti a Szczesny, dentro Florenzi, Rudiger, Manolas e Digne.
Al 3′ subito Roma pericolosa con una leggerezza di Miranda che favorisce El Shaarawi, andando però poi a rimontare sull’attaccante giallorosso. Pochi secondi dopo ci prova Perotti, ma calcia sopra la traversa.
Nonostante qualche sporadica accelerazione, il match è abbastanza bloccato nei primi minuti. Al 22′ Orsato ammonisce Keita che perde palla e atterra Biabiany in ripartenza. Al 24′ ci prova Ljajic, ma il suo tiro viene sporcato dalla difesa giallorossa e finisce tra le braccia del portiere.
Al 32′ doppia azione pericolosa: ci prova prima la Roma con Nainggolan che però si fa rimontare da Miranda; poi sul contropiede ci prova Brozovic da ottima posizione, ma manda a lato.
Al 36′ la Roma va in vantaggio con Salah, ma Orsato aveva già fermato tutto per fuorigioco millimetrico dell’egiziano. Al 41′ ottima parata di Handanovic che nega il gol ad El Shaarawi da ottima posizione.
E’ l’ultima occasione di un primo tempo piuttosto bloccato che ha regalato qualche sussulto solamente nella fase finale con la bella parata di Handanovic su El Shaarawi. Le due squadre sembrano più preoccupate a non subire gol che a farli.
La ripresa inizia con gli stessi effettivi e con uno squillo di El Shaarawi che con un rasoterra impegna nuovamente Handanovic. L’Inter reagisce e al 53′ trova il vantaggio con Perisic, bravo a depositare in rete con un potente diagonale sfruttando al meglio un bell’assist di Brozovic.
Al 57′ Spalletti decide che è venuto il momento di Dzeko e il bosniace prende il posto di Keita, poco nel vivo del gioco quest’oggi. Al 60′ altra bella intuizione di Brozovic, questa volta per Biabiany, ma il francese viene fermato dalla difesa giallorossa.
Al 62′ Medel colpisce Pjanic e viene ammonito: della punizione si incarica lo stesso giallorosso, ma il pallone viene deviato e termina in angolo. Al 69′ sbaglia tutto Dzeko che, servito molto bene da Salah, calcia malissimo da ottima posizione.
Al 75′ ammonito Handanovic che perde troppo tempo nel rinvio. Poi giallo anche per Rudiger che interviene duramente su Ljajic. All’81’ altro spunto molto bello di Salah che entra in area e colpisce, ma Handanovic blocca.
E’ il preludio a quanto avviene all’84’ quando la Roma trova il pari con Nainggolan che è bravo a depositare in rete un tiro sbagliato da Dzeko da ottima posizione. Mancini capisce che è il momento di dare più sostanza ed inserisce Felipe Melo per Ljajic.
Al 90′ arriva l’ultima occasione ed è per la Roma: Salah, da ottima posizione, colpice a rete ma Dzeko si intromette e manda a lato scatenando le ire di Spalletti. Finisce qui: all’Olimpico è 1 a 1 con la rete di Nainggolan a rimediare al vantaggio ad inizio ripresa di Perisic.
Un punto che soddisfa la Roma, che vede il vantaggio con l’Inter rimanere invariato, ma che non porta grandi vantaggi all’Inter, sempre distante cinque punti dal terzo posto.
Il marzo neroazzurro termina qui; la prossima settimana ci sarà la pausa per le Amichevoli delle Nazionali e l’Italia sarà impegnata contro Spagna e Germania, rispettivamente giovedì 24 e martedì 29. Inter che tornerà in campo domenica 3 aprile alle 20.45 per la sfida casalinga contro il Torino.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here