Furti piazza Mistral Milano, l’esasperazione di una residente

Furti continui, senzatetto che invadono le aree abitative e e la mancanza di controlli concretamente efficaci, “Questa è la Milano che mi è venuta in odio”

furto autoDi seguito la segnalazione inviata alla nostra Redazione (redazione@cronacamilano.it) circa il degrado nel quartiere Rogoredo. Nella zona sussiste la piaga della criminalità e della relativa mancanza di sicurezza, “una fila di auto, tra cui la mia, con i vetri rotti, è l’ennesimo episodio di una lunga serie” ci scrive una residente che, dopo uno sfogo esasperato, conclude: “Questa è la Milano che mi è venuta in odio”. Nel dettaglio:
LA SORPRESA DEL SABATO MATTINA – “Milano piazza Mistral zona Rogoredo – esordisce la nostra lettrice –, sabato mattina troviamo una fila di auto, tra cui la mia, con i vetri rotti.
– “È l’ennesimo episodio di una lunga serie – prosegue la residente –, da inizio anno ho dovuto sostituire i cristalli della macchina già 3 volte. E delle forze dell’ordine neanche l’ombra.
IL MALINTESO CHE FA SALTARE I NERVI – “Domenica pomeriggio, ore 17 mio figlio di 39 anni torna dalla piscina coi figli, dimentica qualcosa in macchina per cui si avvia verso l’auto – prosegue la cittadina. – Arriva una pattuglia della polizia, lo supera, poi fa retro a tutta birra… e lo fermano per accertamenti.
– “Forse perché ha un paio di pantaloncini, infradito, maglietta ed è completamente rasato – osserva ancora la lettrice – . A domanda ‘Ma perché invece di fermare me, non fermate i balordi che bazzicano la zona’, La risposta è stata ‘Noi fermiamo chi vogliamo’. E attenzione a rispondere perché magari ti portano in Questura.
INTANTO, IL DEGRADO È DIVENTATO QUOTIDIANO – “Questa mattina esco di casa e nell’androne a fianco all’ingresso trovo due barboni che dormono indisturbati – aggiunge la residente –, naturalmente delle forze dell’ordine nemmeno l’ombra.
MILANO MI È VENUTA IN ODIO – “Forse anche questo è uno dei motivi per cui non abbiamo più fiducia nelle Istituzioni – Conclude amareggiata la nostra lettrice. Questa è la Milano che mi è venuta in odio. Grazie, F.V.”

CONTINUATE A SCRIVERCI – Continuate a inviarci foto e segnalazioni delle problematiche del vostro quartiere: daremo voce a ogni cittadino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here