Terremoto: ecco cosa fare se succede mentre stiamo guidando l’auto

Pochi e chiari consigli derivati da uno studio realizzato dal Phivolcs, l'Istituto di Vulcanologia e Sismologia delle Filippine: mai farsi cogliere impreparati

Voragine Corso di Porta Romana Milano Luglio 2014-12A fronte dei tragici e recenti fatti, che hanno visto la terra del centro Italia tremare ancora, è il caso di riflettere su come non farsi cogliere impreparati davanti al dramma del terremoto, che può accadere anche mentre siamo in auto e guidiamo il nostro veicolo.
In merito, uno studio realizzato dal Phivolcs, l’Istituto di Vulcanologia e Sismologia delle Filippine, spiega quindi cosa bisogna fare quando si verifica una scossa proprio mentre siamo alla guida.
La prima regola da seguire è non farsi prendere dal panico in quanto gesti incontrollati, mentre ci si trova al volante di un veicolo in movimento e in mezzo al traffico, potrebbero avere conseguenze anche gravissime.
Il secondo consiglio è quello di valutare l’intensità del terremoto: fino al grado 5 della scala Richter a bordo dell’auto non si hanno sensazioni dirette, ma se la magnitudo supera il quinto grado si sente “scivolare” la vettura, come se uno degli pneumatici fosse bucato.
Al punto tre, l’istituto Phivolcs raccomanda di accostare l’auto a lato della strada, con prudenza e in condizioni di sicurezza, fermando il motore e tirando il freno a mano.
Il consiglio è quindi quello di non uscire dall’auto fino a quando non è terminata la scossa.
Per questo motivo è necessario collocarsi in zone riparate, in cui non possano crollare muri, edifici o alberi, e non ingombrare la carreggiata dove potrebbero transitare i mezzi di soccorso.
È inoltre preferibile tenere accesa la radio sulle frequenze dell’informazione, per avere i primi aggiornamenti sull’accaduto e sulla viabilità.
(Fonte: adnkronos.com)

Leggi anche:
Terremoto in Italia: negli ultimi 15 anni 800 episodi gravi. Le regioni più a rischio
Fulmini: consigli utili per evitarli in spiaggia, in auto, in casa e in barca, dati e curiosità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here