Mostre Gio Ponti Milano Palazzo Pirelli e Triennale, biglietti, orari e tutte le info sulle esposizioni di un genio dell’arte contemporanea

Occuparsi di Gio Ponti significa inevitabilmente ripensare alla storia dell’arte e dell’industria italiana. Figura visionaria, in bilico ed equilibrio tra innovazione e confronto in presa diretta con la realtà del proprio tempo, Ponti ha inaugurato momenti fondamentali dell’arte italiana.

 

Perfetta e coerente risulta dunque la scelta di ospitare la mostra “Il fascino della ceramica”, dedicata all’artista, proprio all’interno di Palazzo Pirelli, uno degli edifici simbolo di Milano e progettato non a caso dal Nostro.

 

L’esposizione, curata da Dario Matteoni e promossa da Regione Lombardia in collaborazione con Anonima Talenti, si focalizza soprattutto sulla collezione di ceramiche e sul percorso lavorativo intrapreso dall’artista nel design per la manifattura Richard Ginori, tra il 1923 e il 1930.

 

Nell’ambito infatti dell’arte applicata e del nascente rapporto tra industria, artigianato e serialità, le opere di Ponti diventano il punto di partenza per un rinnovamento totale della Richard-Ginori, condotta con il complice assenso di Augusto Richard verso la modernità.

 

L’industria è la maniera del XX secolo” afferma il futuro architetto, rimarcando la nascita di una modernità  a lungo attesa. Nella mostra ospitata presso Palazzo Pirelli, difatti, questa ricerca è rappresentata perfettamente: le urne, i vasi e le altre opere esposte dimostrano l’anelito verso gli ideali d’un Palladio o Vitruvio, trasfigurando classicismo e modernismo neoclassico di ritorno (Milano, anni ’20) con cadenze figurative e metafisiche verso l’industria a venire. Questi primi movimenti rimandano già all’idea di un’utopia della città. Milano è lì a testimoniare. Non è un caso che, presentando la mostra, Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, abbia affermato che Gio Ponti merita attenzione “non più soltanto come grande rappresentante del passato, ma come modello al quale ispirarsi per guardare avanti”.

 

Per questo motivo non da meno è l’altra esposizione, “Espressioni di Gio Ponti” ospitata presso la Triennale di Milano e presentata anche dal suo Presidente Davide Rampello e dal curatore Germano Celant. Il percorso all’interno della Triennale diventa una sorta di arco narrativo dove perdersi.

 

Un ipertesto tra cui navigare, tra maioliche, mobili, oggetti di puro design, studi, modelli, disegni, dipinti e via andando. Un rimando perfetto della complessità dell’artista, poliedrico e curioso come solo i veri innovatori sanno essere. Non mancano i filmati, in una selezione impagabile per comprendere appieno la figura di Ponti. Più di 250 gli oggetti/opere presenti all’interno, per scatenare la curiosità degli astanti e invitarli agli Itinerari illustrati dalla Triennale, previa prenotazione, verso edifici simbolo dell’attività del maestro. Obbligatorio dare una chance a queste opere benemerite, per comprendere appieno il tessuto stesso della città di Milano e la caratura di una figura enorme all’interno del ‘900 italiano e internazionale.

 

“Non il cemento, non il legno, non è la pietra, non è l’acciaio, non il vetro l’elemento più resistente. Il materiale più resistente nell’edilizia è l’arte”. Ipse dixit.


Gio Ponti, Il fascino della ceramica:

  • Dove: Grattacielo Pirelli, Via Fabio Filzi 22, 20124, Milano
  • Quando: 6 maggio – 31 luglio 2011
  • Biglietti: Ingresso gratuito
  • Orari: da martedì a venerdì 15.00 – 19.00; sabato e domenica 10.00 – 19.00; ultimo ingresso 18.30; chiuso il lunedì
  • Contatti: www.regione.lombardia.it

 

Espressioni di Gio Ponti:

  • Dove: Triennale di Milano, Viale Alemagna 6, 20121, Milano
  • Quando: 6 maggio – 24 luglio 2011
  • Biglietti: 8,00 / 6,50 / 5,50
  • Orari: da martedì a domenica 10.30 – 20.30; giovedì e venerdì 10.30 – 23.00; chiuso il lunedì
  • Contatti: www.triennale.org

 

Itinerari di Gio Ponti a Milano :

  • Biglietto: su prenotazione e a esaurimento posti, gratuiti con presentazione del biglietto della mostra.
  • Quando: 21 maggio / 28 maggio / 11 giugno / 18 giugno
  • Orari: due corse al giorno: 11.30 – 13.00 / 15.30 – 17.00
  • Contatti:www.triennale.org

 


AGGIORNAMENTO del 27.7.2011: Dato il grande interesse del pubblico, La Triennale di Milano proroga la mostra “Espressioni di Gio Ponti” per tutto il mese di agosto e fino al 4 settembre 2011.


Daniele Ferriero

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here