Mostre gratis Milano, “The Game… business and manipulation” dal 26 giugno al 12 settembre 2013, presso Amy D Arte Spazio in Vìvia Lovanio 6. Info, orari, opere, artisti

The Game... business and manipulation-3 Presso l'”Amy D Arte Spazio” della gallerista e curatrice d’arte Anna D’Ambrosio, è in svolgimento la mostra “The Game…business and manipulation”.

 

Oggetti dell’esposizione, a prescindere dal significato letterale del titolo, non sono solo videogiochi d’azione curati da diversi team di sviluppatori informatici, ma anche veri e propri progetti artistici (anche meccanici) realizzati da diversi artisti.

 

Tra questo, Massimiliano Camellini ha offerto al pubblico la visione di “Ore 18:00: l’orario è finito“: una foto che rappresenta una fabbrica, ormai in macerie, a simboleggiare un nuovo inizio. Paradossalmente, la luce verrà proprio dal cumulo stesso di macerie. Come l’uomo distrugge, infatti, l’uomo ricrea, dando vita a un ciclo perennemente alternato di rigenerazione e distruzione. L’individuo, quindi, diventa artefice contemporaneamente di ogni inizio e della conseguente fine di ciò che lo circonda, conferendo in questo modo senso alla propria esistenza.

 

Di rilievo quanto singolare, anche l’opera di Constantine Zlatev “The Last gun 2012”. Si tratta di un fucile, creato con materiale da riciclo, appeso a diversi fili ad altezza d’uomo, quasi volesse rappresentare una sorta di roulette russa. Più nello specifico, l’opera vuole essere un simbolo della vendita delle armi: alla sinistra del fucile, infatti, compare un monitor contenente l’indice di vendita di armi da fuoco. A seconda di come tale indice possa variare, il fucile in questione emette differenti note musicali. Inoltre, prospiciente alla canna del fucile, diversi team di operatori informatici (Team Santa Ragione, Wannabe Studios, Team Indomitus e E-Ludo), hanno posto un computer con un gioco “sparatutto”, cui di fronte viene proiettato quanto visto sul monitor del pc. Forte è, infatti, il legame che emerge fra industria dei videogiochi e ciò che concerne il mercato delle armi da fuoco: tale fascino, anche solo ludicamente parlando, si assapora sparando ‘virtualmente’. Da qui la vasta produzione di giochi ‘sparatutto’.

 

La mostra ospita infine l’istallazione di Cecilia Borrettaz, “Machina 2012”. L’artista ha rappresentato un macchinario, da lei stessa costruito, che attraverso un pedale è in grado di riprodurre su fogli vere e proprie matrici, che danno vita a cerchi più o meno tratteggiati a penna. Nel congegno, il pedale svolge una funzione essenziale: più viene esercitata pressione sullo stesso, più la velocità  del macchinario aumenta e così, contemporaneamente, la riproduzione dei cerchi. “Machina 2012” è un’opera di fortissimo impatto emotivo, che evidenzia il rapporto fra l’uomo e lo strumento meccanico: un’interazione imprescindibile fra gli stessi, le cui tracce sono i cerchi stessi, figli di un’arte quale espressione libera ed astratta, nonché dello stato d’animo dell’uomo.

 

La gallerista Anna D’ambrosio, grazie al contributo degli artisti da lei ospitati, ha saputo mettere l’arte nelle condizioni di esprimere, figuratamente, i apporti che legano l’uomo e il commercio delle armi (anche nell’ottica del videogioco): si percepisce un legame indissolubile.

 

“The Game…bussiness and manipulation”

– presso “Amy D Arte Spazio” Via Lovanio 6 (MM Moscova),

– Dal 26 giugno al 12 settembre 2013

– orario:  da lunedì a venerdì 9-12 e 14.30-18.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)

– telefono: 02-65.48.72

– ingresso libero

 

INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Festival “Da vicino nessuno è normale” 13 giugno – 14 luglio 2013 Milano, ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini; programma e dettagli

Gite vicino a Milano, itinerario dettagliato per scoprire Genova e tutto quanto si può vivere e vedere in questa splendida città

Gite vicino Milano, scoprire Alessandria e i suoi dintorni: Acqui Terme, Cassine, Gavi e Serravalle Scrivia. Tra vigne, borghi barocchi e le famose sorgenti naturali di acqua calda

Gite vicino a Milano nel Monferrato, tra borghi medievali e splendidi itinerari

Gite weekend vicino Milano: il Lago Maggiore, il lago d’Orta e le relative isole dove fare scorpacciate di colori, storia, e passione

Visitare la Germania e la Bassa Sassonia, itinerario guidato tra castelli, incantevoli parchi e visite sorprendentemente tecnologiche

Escursioni e itinerari dettagliati da Aosta a Chamonix, passando per il Gran Paradiso, Courmayeur, valli e frutteti

Gite, passeggiate ed escursioni in Valle D’Aosta, l’itinerario guidato tra castelli, natura e sapori

Ugo Grassi