Cubo di ghiaccio Milano piazza Castello 23 settembre – 8 ottobre 2014, ecco in cosa consiste

ghiaccioInizierà martedì 23 settembre 2014 e durerà fino all’8 ottobre. Si tratta della ”Sfida del Cubo di Ghiaccio”, che occuperà piazza Castello proponendo un “test” in nome di ambiente, sostenibilità e design

 

LA SFIDA: COSA RESTERA’ DEL CUBO DI GHICCIO? – L’iniziativa si propone di verificare cosa resterà dei due cubi posti uno all’aria aperta ed esposto alle intemperie e alle variazioni climatiche e l’altro all’interno di una casetta, dopo 15 giorni.

– La sfida consisterà infatti nello stabilire quanto peso avrà perso il cubo posto nell’istallazione realizzata dall’azienda Tecnosugheri e collocata su una base di circa 30 metri quadrati nelle immediate vicinanze di ExpoGate, nella nuova isola pedonale di Milano.

 

sfidaLA TEMATICHE DELL’AMBIENTE – L’evento vedrà in prima linea ‘CasaClima Network Lombardia’, l’associazione senza fine di lucro che riunisce i Network ‘CasaClima’ delle province lombarde, con l’obiettivo di diffondere e promuovere la conoscenza del ”Progetto CasaClima”, in collaborazione con l´Agenzia CasaClima di Bolzano proprietaria del marchio Klimahaus / CasaClima e farà da apripista ad una serie di eventi cultural-scientifici legati al tema dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.

 

SOSTENIBILITA’, DESIGN, ESTETICA – La ‘Sfida del Cubo di Ghiaccio’ permette inoltre di porre l’accento sulla convivenza tra tre fattori che, nell’immaginario collettivo, spesso appaiono distanti o dalla coesistenza difficoltosa: sostenibilità, design ed estetica.

– Il manufatto realizzato nuove dunque dimostrare che la coesione tra tali fattori è possibile: sughero, legno e vetro cellulare hanno infatti permesso la creazione di una struttura di forte valenza simbolica ed estetica capace di trasmettere in modo diretto, anche attraverso banner applicati e il richiamo ai valori di sostenibilità ambientale e risparmio energetico, il messaggio green che anima l’Associazione CasaClima Network Lombardia.

 

COSA NE PENSANO CITTADINI E RESIDENTI? SCRIVETECI – In merito, invitiamo tutti i cittadini ad esprimere la propria opinione: inviate cosa pensate dell’iniziativa a redazione@cronacmailano.it

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO:

[poll id=”2″]

[poll id=”3″]

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Valorizzazione piazza Castello Milano con pedonalizzazione e bancarelle. Le foto: vedere per credere

Piazza Castello Milano, è diventata l’Oktoberfest? Le foto e i commenti di cittadini e residenti

Degrado piazza Castello Milano, foto di aiuole usate come marciapiedi e marciapiedi come orinatoi

Proteste isola pedonale piazza Castello: “Rumori tutta la notte per montaggio-smontaggio bancarelle e mezzi Amsa, abbiamo diritto al silenzio!”

Multe piazza Castello Milano dopo pedonalizzazione dell’area, ennesima protesta di un residente

 

Di Redazione

1 COMMENTO

  1. Pisapia e Maran e cricca varia hanno rovinato una delle più belle zone di Milano …piazza castello. La giunta milanese cos’è? dilettanti allo sbaraglio…che si occupano di realizzazioni costosissime ma terrificanti, effettuano scelte sbagliate in luoghi sbagliati …rovinano la vita ai residenti, creano inferni veri e propri nelle zone dove operano ….non sono per niente soddisfatto…. anzi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here