Baff 2018, inaugurazione con Luciano Ligabue. Programma completo 5 – 12 maggio

“Sarà l’edizione più bella di sempre”, promettono gli organizzatori del B.A. Film Festival; polverizzati in 45 minuti i biglietti per assistere alla serata inaugurale col Liga

Ci siamo: il Busto Arsizio Film Festival, ormai per tutti BAFF, sta per varare la sua sedicesima edizione, con un programma sempre più ricco e sempre più esteso sul territorio.
L’attesissima rassegna organizzata da B.A. Film Factory, presieduta da Alessandro Munari e dal Comune di Busto Arsizio, con l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni e diretta da Steve Della Casa e Paola Poli, si svolgerà quest’anno dal 5 al 12 maggio, partendo fin da subito con una serata inaugurale extra-ordinaria.
SERATA INAUGURALE E OSPITE D’ONORE: LUCIANO LIGABUE – Sabato 5 maggio, infatti, ospite d’onore al Teatro Sociale di Busto (per l’occasione la piazza è stata chiusa al traffico e sono stati allestiti mega-schermi per chi non riuscisse ad entrare) sarà il grande Luciano Ligabue, che durante la serata “Da Radiofreccia a Made in Italy”, riceverà il Premio Dino Ceccuzzi Platinum all’eccellenza cinematografica per la sua carriera e, in particolare, per il film Made in Italy. Insieme con il produttore Domenico Procacci, Ligabue parlerà del suo rapporto con il cinema e introdurrà la proiezione di Made in Italy.
IL PROGRAMMA 2018 – Ma non è finita qui, perché sempre più esigente con se stesso e per le migliaia di persone che ogni anno vivono il festival, per il 2018 il BAFF ha allestito un programma più ricco e allettante che mai, dove non mancheranno:
Le anteprime – Quattro le anteprime nazionali della sezione Made in Italy, vetrina cinematografica serale: Hotel Gagarin, di Simone Spada, interpretato da Luca Argentero, presente alla proiezione, Malati di sesso di Claudio Cicconetti, presente insieme al cast, La bella e le bestie di Kaouther Ben Hania e Voice from the Stone di Eric D. Howell.
La rassegna dedicata agli studenti – La rassegna dedicata agli studenti, Made in Italy – Scuole, proiezioni seguite da incontri con attori, registi e tecnici, propone quest’anno, con il titolo On the italian road againEasy – un viaggio facile facile di Andrea Magnani, Il padre d’Italia di Fabio Mollo, Ammore e Malavita dei Manetti Bros, La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi, Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni e Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani.
Baff Short Cuts – Confermato per il secondo anno anche il concorso Baff Short Cuts dedicato ai cortometraggi, organizzato in collaborazione con Rai Cinema Channel, con Carla Signoris presidente della giuria composta dagli studenti dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni. Fondamentale, tra l’altro, proprio la sinergia con l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio, sede di Masterclass e centro di produzione dei video che documentano il festival, e che quest’anno festeggia i suoi primi dieci anni.
Le collaborazioni – L’edizione 2018 del festival inaugura la collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo, in particolare con il Tertio Millennio Film Fest, con uno scambio di contenuti, e con il Festival del Cinema Nuovo, concorso internazionale per cortometraggi interpretati da disabili di comunità, centri diurni o residenziali e associazioni di volontariato realizzato dall’APS Romeo Della Bella in collaborazione con Mediafriends Onlus.
Proiezioni speciali – Il gemellaggio con Ortigia Film Festival prevede invece la proiezione del corto vincitore del “Premio del pubblico miglior Corto OFF9” : Veneranda Augusta di Francesco Cannavà, vincitore di una menzione speciale per l’impegno civile ai Nastri d’argento 2018. La manifestazione siciliana ospiterà poi il corto più votato al concorso Baff Short Cuts.
– Un incontro speciale sarà dedicato al film Venga a prendere il caffè da noi di Alberto Lattuada, girato in provincia di Varese e tratto dal romanzo di Piero Chiara; ospiti l’attrice protagonista Milena Vukotic e Carlo Cotti, aiuto regista.
– Paolo Umberto Ferrario, Diego Pisati e Paolo Castelli parleranno invece di Mariella Lotti, la Greta Garbo di Busto Arsizio, in una serata che prevede anche la proiezione del film I mariti (Tempesta d’anime) di Camillo Mastrocinque.
– Al Baff 2018 spazio anche per un omaggio a Il Commissario Montalbano, in occasione dei vent’anni dalla prima avventura televisiva del popolare personaggio nato dalla fantasia di Andrea Camilleri.
eventi anche a Milano – Al cinema Anteo di Milano verrà proiettato in anteprima il documentario Il sogno giovane sulla nascita delle TV commerciali private italiane, arricchito da numerose interviste ad importanti protagonisti di quella epopea, come Fedele Confalonieri, Adriano Galliani e altri, diretto da Marco Maccaferri.
Baff “in libreria” – Per la sezione Baff in libreria interverranno Erica Arosio e Giorgio Maimone autori di Cinemascope, e Gabriele Rigola, per una chiacchierata sul legame tra Leonardo Sciascia e Michelangelo Antonioni intorno al film L’avventura.
Novità dell’edizione 2018 il Salotto letterario della casa editrice De Piante, che propone  un incontro dal titolo Oriana Fallaci. Si dà il caso invece che io sia davvero uno scrittore, a cui parteciparanno Vittorio Feltri, Edoardo Perazzi, Guido Andrea Pautasso e Luigi Mascheroni (coordinatore).
Documentari “DOC” – La rassegna Effetto Cinema propone poi quattro documentari: Il mondo in scena. Spoleto – 60 anni di Festival di Gérald Caillat e Benoit Jacquot, Mariangela! di Fabrizio Corallo, Salvatrice di Giorgia Wurth e Le scandalose di Gianfranco Giagni.
LE PREMIAZIONI – Oltre ai riconoscimenti che saranno assegnati nel corso della serata finale a film, registi, attori e professionisti dello schermo, tre sono i premi che verranno consegnati nella settimana del festival: il premio Eroi della carta stampata, omaggio alla critica cinematografica italiana, il premio Stracult, e il premio Lello Bersani, in collaborazione con il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, che verrà consegnato dalla presidente Laura Delli Colli a Valerio Caprara.
QUEST’ANNO.. RINVIO A GIUDIZIO – La musica farà diverse incursioni al festival: con il concerto La verità, vi prego, sull’amore, del gruppo “Rinvio a giudizio Rock Blues Band” storico gruppo capitanato dal presidente della BA Film Factory Alessandro Munari, e con due ospiti, Pivio, co-autore della colonna sonora di Ammore e Malavita, e Andrea Guerra, che ha firmato quella di Come un gatto in tangenziale. Musica anche nella rassegna Baff Off, con la proiezione di Bloom Moovie di Filippo D’Angelo, docu-film dedicato al celebre locale di Mezzago.
SALE – Oltre che nelle quattro sale cinematografiche del circuito Sguardi d’Essai – Fratello Sole, Manzoni, Lux e San Giovanni Bosco – e al teatro Sociale Delia Cajelli di Busto Arsizio, il Baff 2018 farà tappa anche alla sala Ratti di Legnano, al cinema Nuovo di Castellanza, al cinema Arti di Gallarate e all’ANTEO Palazzo del Cinema, piazza XXV Aprile 8, Milano.
ITINERARI DA NON PERDERE – Per offrire un panorama cultura davvero completo, infine, non mancheranno anche alcuni appuntamenti dedicati alle eccellenze della città, artistiche e architettoniche, con gli itinerari curati dai Touris Angels, in collaborazione con la Camera di Commercio di Varese, e sportive, con la presentazione della squadra di pallanuoto BPM Sport Management.
INGRESSO RIGOROSAMENTE GRATUITO – Come ogni anno, l’ingresso a tutti gli eventi è rigorosamente gratuito.


SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO – Per il programma dettagliato, CLICCA QUI

INFO UTILI
Per informazioni: info@bafilmfestival.itwww.baff.it
sito web: www.baff.it
facebook: Baff Bafilmfestival
twitter: @BAFilmFestival
instagram: bafilmfestival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here