Alla Fabbrica del Vapore “Posti di vista Green Block

Acqua_e_fuocoAnche quest’anno La Fabbrica del Vapore di via Procaccini è protagonista degli eventi “Fuori Salone” della Design Week milanese, nelle cui edizioni passate ha registrato un afflusso del pubblico in costante crescita. Ciò che si propone è un percorso creativo che pone in sinergia il design con le realtà sociali, economiche e politiche, tutte legate assieme da fil rouge del rispetto dell’ambiente nella vita quotidiana.

 

 

Ricchissimo il calendario degli eventi, che vedranno i creativi delle associazioni coinvolte realizzare installazioni permanenti e architetture temporanee: i visitatori potranno assaporare il relax di una zona verde artificiale, apprezzare l’utilizzo dei materiali riciclati, interagire con spettacolari performer danzanti e adottare un albero per reidratare l’Africa.

 

Contestualmente, verranno promossi la campagna dell’abitare sostenibile “+LCD -CO2”, il Tavolo della Sostenibilità e la mostra “Step by Step verso la sostenibilità. BUONI ESEMPI”.

 

Le_sedie_e_la_forza_di_gravitaAll’interno dello Spazio Polifemo, sarà allestita la mostra “Sostenibilità a tutto vapore” che raccoglierà 100 prodotti realizzati da altrettanti designer, rigorosamente eco-sostenibili, che alla fine della manifestazione diventeranno oggetto dell’“Asta della Sostenibilità”.

 

L’area esterna, invece, sarà adibita a luogo di progettazione del verde, con la presenza di biolaghi, orti urbani, verde verticale, pubblico e sportivo.

 

Tra gli oggetti esposti, giocattoli e lampade costruiti con materiali di scarto, una sedia che pesa meno di 2 kg, transenne in tetrapan, materiale permanente proposto come provocazione verso i prodotti effimeri del Salone.

 

Il tutto per collegare nel tempo, La Fabbrica del Vapore, a concetti fondamentali quali la sostenibilità e l’eco-compatibilità.

 

 

Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4 / via Luigi Nono 7

Aperto tutti i giorni dalle 10-22, dal 14 al 19 Aprile 2010

Cocktail inaugurale mercoledì 14 Aprile dalle ore 19,30

 

 Claudio Agorni