I campanili di Milano in concerto, in collaborazione con la Federazione Campanari Ambrosiani

Corrado_CodazzaLe Campane e i campanili di Milano sono stati veri protagonisti delle Cinque Giornate. Le cronache dell’insurrezione parlano di un continuo suono di campane che ininterottamente ha sottolineato e dato energia alla battaglia delle barricate.

 

I campanili erano anche i luoghi per le vedette, per i cecchini e per le bandiere che progressivamente venivano issate a segnare le conquiste delle vie poste sotto assedio. Nell’ambito degli appuntamenti dedicati alle Cinque Giornate di Milano, si colloca un’importante proposta musicale e turistica fuori dagli abituali schemi, e ad ingresso rigorosamente gratuito. Un concerto itinerante di campane nel pieno centro di Milano, in ricordo di quei giorni di Marzo del ’48. Protagonisti saranno i campanili delle Basiliche di San Giorgio al Palazzo, di Sant’Ambrogio e di San Vittore al Corpo con  il loro antichi concerti di campane. Si tratta dei tre rari campanili della Città di Milano che hanno conservato il tradizionale sistema di azionamento manuale a corde. Nel caso di San Giorgio al Palazzo (per la prima volta presentato al pubblico in forma di concerto) non sono mai stati installati servomeccanismi elettrici di azionamento. A San Vittore, nel corso di un recente importante restauro, unico caso a Milano, è stato recuperato anche l’antico concerto a martelli. Si tratta di un complesso meccanismo di leve e tiranti in ferro battuto che permette di governare le cinque campane con una tastierona sistemata in cima alla torre, sul pavimento della cella campanaria. Il maestro campanaro solista, con i suoi assistenti, deve infatti arrampicarsi sul campanile per approntare il meccanismo e dare luogo all’esecuzione musicale.

 

E’ una grande e antica tradizione che ormai a Milano era del tutto scomparsa, completamente annientata dai sistemi elettrici e automatici di azionamento delle campane. Solo la grande competenza e passione di Corrado Codazza, presidente dalla Federazione campanari Ambrosiani e protagonista del concerto, ha permesso di riscoprire, censire e restituire alla ascolto, questo patrimonio di arte e di tradizione.

L’arte campanaria vanta una storia e una tradizione molto antica, che esce certamente dalla cultura popolare per entrare a tutto tondo nella storia della città. Sono state infatti le campane a scandire gli eventi che hanno cambiato la nostra storia milanese, anche quelli tumultuosi delle Cinque Giornate. E sono ancora oggi le campane a segnare i ritmi delle nostre giornate.

nostre giornate.

 

-ore 15.45 Basilica di S. Giorgio al Palazzo

Piazza S. Giorgio 2 (Via Torino)

 

-ore 16.30 Basilica di Sant’Ambrogio

Piazza Sant’Ambrogio

 

-ore 17.30 Basilica di S. Vittore al Corpo

Piazza S. Vittore 25

 

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

Di Redazione