Milano Jazzin Festival, programma e prevendite dei 17 grandi concerti all’Arena Civica Gianni Brera

Milano_Jazzin_festivalUn cartellone eclettico, scelto con la consulenza di Nick The Nightfly come direttore artistico, che spazia tra tutti i generi musicali e le diverse contaminazioni, pensato per incontrare i gusti di ogni pubblico e di ogni età: dal jazz al pop, dai virtuosismi chitarristici del rock classico all’elettronica, dal blues al soul fino alle sperimentazioni più particolari.

 

 

Torna anche quest’anno per la sua quarta edizione il Milano Jazzin’ Festival, dal 12 luglio all’2 agosto all’Arena Civica “Gianni Brera” (Viale Byron, 2, Milano) prestigiosa cornice di tanti eventi milanesi.

Due i grandi artisti italiani che inaugureranno il Festival: lunedì 12 luglio Mario Biondi, l’unico e vero crooner italiano dal timbro inconfondibile, mentre martedì 13 luglio sarà la volta di una delle più importanti voci italiane, Elisa, che presenterà il suo nuovo tour, Heart Alive.

In più tante star internazionali a partire dalla portoghese Dulce Pontes (19 luglio), regina del fado che non disdegna incursioni in altri generi e Norah Jones (20 luglio) che, con la sua sensuale vocalità in bilico tra jazz e pop, ha venduto oltre 36 milioni di dischi in tutto il mondo. E ancora lo scozzese Paolo Nutini (21 luglio), star del pop mondiale che ha conquistato tutti con la sua esibizione al Concerto del Primo Maggio, che per l’occasione avrà come supporto Florence and the Machine, la diva pop più apprezzata e coccolata della scena inglese attuale.

 

Il rock di vecchio stampo, con i suoi riff di chitarra e virtuosismi tecnici, sarà  protagonista del Festival grazie alla presenza di figure storiche come Mark Knopfler (14 luglio) ex leader dei Dire Straits con una grande carriera solista, Crosby, Stills & Nash (16 luglio), trio di leggendari cantanti e songwriter e Gary Moore (27 luglio), guitar hero che ha spaziato in tutti i generi musicali mantenendo la sua cifra particolare.

In rappresentanza della musica più sperimentale saliranno invece sul palco due artisti eclettici ed originali: da una parte Dweezil Zappa, figlio di Frank, che porta sul palco del MJF il suo progetto Zappa plays Zappa (18 luglio), con la missione di far conoscere alle nuove generazioni l’opera di quel genio che era suo padre. Dall’altra Mike Patton, storico leader dei Faith no More che ha attraversato tutte le derive più hard della sperimentazione vocale per approdare con il suo ultimo progetto Mondo Cane (25 luglio) alla canzone d’autore italiana.

Anche l’elettronica ha uno spazio importante nell’edizione 2010 del MJF, a partire da Kruder & Dorfmeister (15 luglio), dj e produttori austriaci padrini del suono “austrofono” che festeggiano i 16 anni di attività, passando da Cerrone (17 luglio), uno dei più importanti produttori di disco music europeo per arrivare ai Booka Shade (24 luglio), dj e produttori house tedeschi.

E ancora: Pink Martini (22 luglio), “piccola orchestra” che spazia dal lounge al jazz fino alla musica cubana, Swing out Sister (23 luglio), gruppo inglese dedito ad un pop raffinato, la Dirty Dozen Brass Band (28 luglio), una “sporca dozzina” di ottoni da New Orleans ed infine Sa Ding Ding (02 agosto), ribattezzata la Bjork cinese.

Il tutto con la piacevole consapevolezza che anche quest’anno i concerti del Festival saranno 100% green grazie all’energia proveniente da fonti rinnovabili dalle centrali idroelettriche Edison, attraverso i certificati di produzione rinnovabile. La collaborazione tra Edison e MJF nasce nell’ambito di “Edison-Change the Music”, il primo progetto musicale a basso impatto ambientale, decollato nel 2008 e di cui verrà lanciata il 31 maggio la terza edizione.

 

Per acquistare i biglietti in prevendita CLICCA QUI

Per info sul programma completo CLICCA QUI

 

Di Redazione