Musei, mostre, acquari, parchi: a Pasqua e Pasquetta non serve lasciare la città!

Durante le festività pasquali la città è più aperta che mai, pronta a regalare mille spunti di divertimento alle famiglie, ai bambini e ai tanti turisti giunti dall’Italia e dal mondo. Lasciamo quindi spenta la tv, cancelliamo dalla mente l’esistenza dei centri commerciali, e prepariamoci a un divertimento che accontenterà davvero anche “i gusti” più esigenti!

 

 

Tanto per cominciare, per unire il piacere di una bella passeggiata tra gli alberi e una location storica tra le più affascinanti d’Italia, un’ottima idea è recarsi al parco del Castello Sforzesco, dove i particolare i bambini saranno felici di scorrazzare tra prati, margherite e antiche logge dal fascino immortale.

In più, all’interno del Castello rimarranno sempre aperti (tranne lunedì, in quanto giorno di chiusura), i musei civici, ovvero il “misterioso” museo archeologico, il suggestivo museo egizio con tanto di mummie e sarcofagi, e splendida la Casa-museo Boschi Di Stefano.

 

Per chi preferisse la “vita acquatica”, divertentissima una gita all’acquario civico di Viale Gadio 2, raggiungibile proprio attraverso una passeggiata all’interno del parco del Castello, e pronto a stupire adulti e piccini con pesci coloratissimi, meduse fantasmatiche e ambientazioni mozzafiato (l’ingresso è libero, ma è da ricordarsi che lunedì è il giorno di riposo).

 

Avvicinandosi a Piazza del Duomo, magnifiche le mostre di Palazzo Reale, da “Canova alla Corte degli Zar”, a “Schiele e il suo Tempo”, senza dimentica anche “Goya e il mondo moderno”.

 

Si prosegue verso via Sant’Andrea dove, nel maestoso Palazzo Morando, si potranno ammirare non solo incantevoli collezioni di tessuti, abiti e accessori d’arte, ma anche un’esposizione di collegamento tra passato e futuro (promossa dall’assessorato alla Cultura e da Frette, in occasione dei 150 anni di attività della maison), e le collezioni Mangiameli e Tirelli.

 

Allontanandosi dal centro, alla Rotonda di via Besana entusiasmante la mostra “Il grande gioco. Forme d’arte in Italia dal 1959-1972”, nonché l’imperdibile “SQUISITO! Cuochi, prodotti, ricette e vini”.

 

Infine, per la classica gita fuori porta, l’Idroscalo anticipa l’apertura (prevista ufficialmente il 7 giugno prossimo), e per le feste pasquali regala una due giorni di svago e divertimento tutta a contatto con la natura! Il suo parco, infatti, è costituito da 1.600.000 metri quadrati di macchia boschiva fra platani, querce e pini marittimi, e ospiterà una serie di splendide iniziative.

 

A questo punto, non ci resta che scegliere!

 

                                                                                                           Valentina Pirovano