Serata-concerto in favore del Ghana, al Teatro la Creta di Milano

Concerto_per_il_Ghana

Il 28 marzo alle ore 17,00 si svolgerà il concerto-spettacolo ‘Una serata per il Ghana’: un evento a scopo benefico, che vede la partecipazione di celebri artisti tra i quali Fabio Constantinescu e ‘I made in Italy’, Serena Cortinovi, Josè Mascolo e Umberto Pellegata, tutti uniti per aiutare le popolazioni del villaggio di Biriwa, in Ghana.

 

L’evento, promosso dall’Associazione Amicus Onlus (certificata dall’Istituto Italiano della Donazione), e patrocinato dal Comune di Milano, dal Consiglio di Zona 6 e dal CAM (Centro di Aggregazione Multifunzionale di Zona 6), si colloca a sostegno del progetto ‘Baobab Medical Centre’, organizzato e fortissimamente voluto dal Dr. Lino Masini, in collaborazione con i medici volontari presso il BMC: Dr. Aurelio Sessa, Dr. Franco Iacometti, Dr.ssa Elettra Lorenzano e Dr. Lino Masini.

 

Ci ha parlato di come è nato questo obbiettivo comune, e di tutte le iniziative di Amicus Onlus, il Dr. Eugenio Pasquinucci, che insieme agli altri medici ha preso parte in prima persona alle spedizioni di volontari in Ghana:

“Amicus Onlus è un’associazione apolitica, apartitica e aconfessionale, nata nel 2002 a Busto Arsizio. Il suo scopo principale è la cooperazione internazionale per lo sviluppo dei paesi africani, attraverso progetti di lotta alla povertà e al sottosviluppo, e all’azione sinergica del governo ghanese con giovani professionisti italiani e medici volontari. Il tutto -, prosegue il Dr. Pasquinucci, – con il fondamentale appoggio della casa farmaceutica Takeda Italia, nata nel 1982 e a sua volta frutto della fusione di due culture: quella italiana e quella giapponese.

 

“E’ stato il presidente di Amicus Onlus, Padre Caesar, a creare il Progetto Baobab – continua il Dr. Pasquinucci, – ponendone alla base la necessità di interazione aldilà  delle barriere culturali, e senza mai dimenticare che la più grande risorsa di un Paese è costituita dalla gente, in particolare dai giovani, che in Ghana sono oltre il 60% della popolazione. Su questo presupposto è stato costruito il primo insediamento ad Accra, che ha portato alla nascita della Baobab Academy’: una vera e propria scuola di formazione professionale, che ha voluto permettere ai giovani ghanesi di avviarsi a una valida professione, in modo da condurre una vita onorevole e decorosa. Da questa esperienza – prosegue il Dr. Pasquinucci, – è nato poi il Baobab Medical Centre (BMC): una clinica medica situata a Biriwa, nella Central Region, dove sessanta medici volontari hanno trascorso svariate settimane sia per curare i malati, sia per contribuire all’indispensabile formazione di personale medico locale. Oggi, con nostra grandissima soddisfazione, il Baobab Medical Centre è cresciuto fino a diventare una clinica autosufficiente, che dispone di un centro odontoiatrico e di un laboratorio di analisi propri. Inoltre -, aggiunge il Dr. Pasquinucci, – lo stesso capo-villaggio di Biriwa ha affermato che, grazie al BMC e all’operato dei medici volontari, il tasso di mortalità infantile si è addirittura dimezzato.

 

“La fase che ci troviamo ad affrontare ora, – riprende il Dr. Pasquinucci, – è di osservazione, valutazione ed intervento, rispetto alle problematiche igienico-sanitarie dei singoli villaggi ghanesi. Lo scopo è quello di apportare interventi mirati per migliorare le condizioni di vita della popolazione (ad esempio con la costruzione di pozzi per l’acqua, poiché l’85% delle diagnosi riscontrate al BMC è di malaria), e di svolgere attività di prevenzione ed informazione. Attraverso l’organizzazione di un precedente evento tenutosi il 18 giugno scorso, abbiamo raccolto i fondi necessari per  l’acquisto di una speciale autoambulanza, tipo fuoristrada, predisposta per affrontare le condizioni più impervie ed estreme delle strade ghanesi, adatta per dare assistenza anche domiciliare ai pazienti di Biriwa e di tutti i villaggi circostanti. Grazie al ricavato della serata del 28 marzo, invece, l’obbiettivo che ci prefiggiamo è di riuscire ad attrezzare una sala operatoria a Biriwa.

“L’ingresso, infatti – prosegue il Dr. Eugenio Pasquinucci – è gratuito con offerta libera, e la serata si concluderà con un’estrazione a sorteggio che vedrà in palio una consolle Nintendo e le maglie del Milan e dell’Inter firmate dai giocatori. Quello che desideriamo, – conclude – è che tutti gli spettatori possano trascorrere una piacevole serata in nome dell’amicizia e della solidarietà. In più, oltre al sottoscritto interverranno anche Massimo Girtanner (Presidente del Consiglio di Zona 6), Maria Grazia Antonimi (Presidente della Commissione CAM), e i dottori Aurelio Sessa, Franco Iacometti, Elettra Lorenzano e Lino Masini (medici volontari presso il BMC), che affronteranno tematiche di grande interesse e sensibilità, e racconteranno le esperienze vissute in Ghana, per permettere anche alle popolazioni più sfortunate di vivere i loro sogni.”

 

“UNA SERATA PER IL GHANA”, domenica 28 marzo ore 17,00

Teatro la Creta, via Dell’Allodola, 5 Milano (MM Inganni)

Infoline: 02/88.45.86.29 – 02/88.45.86.33

Ingresso gratuito con offerta libera

www.amicus-onlus.org

                                                                                                                       V.P.