Museo archeologico Milano gratis fino al 19 giugno, tra passaggi medievali, chiostri e incantevoli giardini

E’ stato inaugurato il museo archeologico milanese in versione rinnovata ed ampliata. Con l’apertura al pubblico della palazzina di via Nirone 7, infatti, sono stati recuperati al complesso museale ulteriori 1700 mq di superficie distribuiti su sei livelli, di cui:

 

 

  • tre piani espositivi;
  • un piano rialzato dedicato a mostre temporanee, didattica e conferenze;
  • due piani destinati a servizi e uffici, per circa 1200 mq di superficie espositiva in più.
  • Vengono quindi raddoppiati gli spazi della sede di corso Magenta, collegata alla nuova palazzina grazie a una passerella, che dal chiostro interno del museo, parzialmente distrutto dai bombardamenti del 1943, sfrutta un varco di passaggio attraverso le mura romane, già utilizzato dalle monache nel Medioevo.

 

LA NUOVA SEDE DI VIA NIRONE – Nella nuova sede di via Nirone ospita:

  • al primo piano, la sezione Altomedioevale, completamente rinnovata, è dedicata alle testimonianze della cultura lombarda nel VI e VII secolo con approfondimenti del quadro sociale e artistico, anche attraverso ricostruzioni antropologiche di personaggi dell’epoca e dell’attrezzatura di una bottega orafa.
  • Al secondo piano l’allestimento della sezione Etrusca affronta per nuclei tematici alcuni dei più significativi aspetti della civiltà etrusca, come la condizione femminile, la religione, i culti funerari.
  • In fondo alla sezione, un piccolo spazio che dà accesso a un terrazzo consente di ammirare le due torri romane.
  • Al piano superiore la sezione Greca cerca di avvicinare il più possibile i visitatori non specialisti al mondo ellenico attraverso la perfezione estetica dei suoi manufatti, il contesto culturale, spirituale e filosofico.

 

INGRESSO E VISITE GRATUITE

  • L’ingresso del Museo resta unico da corso Magenta 15 (telefono 02-86.45.00.11)
  • Le visite saranno gratuite fino al 19 giugno.

 

NUOVO ORARIO CONTINUATO

  • Il un nuovo orario di apertura sarà continuato dalle 9.00 alle 17.30 tutti i giorni da martedì a domenica (lunedì chiuso)

 

IL PERCORSO ESPOSITIVO – L’itinerario comincia dalla sede di corso Magenta, che ospita prevalentemente reperti della Milano antica, e prosegue nella nuova ala di via Nirone con tre sezioni dedicate rispettivamente alla Lombardia Altomedievale, al mondo Etrusco e al mondo dei Greci:

–  Le sezioni Altomedievale ed Etrusca, nel trasferimento, hanno triplicato gli spazi a disposizione. Al piano rialzato, lo spazio riservato alle mostre temporanee è attualmente dedicato alla musica nel mondo antico, con un percorso tematico intitolato “Suoni silenti”.

–    Nella sede di corso Magenta, al piano terra è collocata la sezione dedicata a “Milano Antica”  (dal V sec. a.C. al V sec. d.C.), mentre al piano interrato, oltre a due piccole ma significative sezioni sull’Arte del Gandhara e Caesarea marittima, negli spazi recuperati dal trasferimento delle sezioni Greca ed Etrusca, si trovano:

  • la sezione, ampliata, di “Abitare a Mediolanum”, che illustra le diverse tipologie abitative milanesi    dell’epoca imperiale, esponendo tre pavimentazioni a mosaico di domus risalenti al II-III sec. d.C.
  • un percorso espositivo temporaneo, intitolato “Nutrire il corpo e lo spirito”, che approfondisce il    significato simbolico del cibo nel mondo antico e si collega al tema di Expo 2015.

 

I CHIOSTRI – Nei chiostri sono allestiti due percorsi espositivi:

  • uno dedicato alla società milanese vista attraverso le epigrafi (nel chiostro interno)
  • l’altro all’edilizia pubblica e privata di Milano in epoca imperiale (nel chiostro secentesco di accesso al   Museo)

 

IL GIARDINO

  • Nel giardino sono conservati i resti di una domus romana del I sec. d.C., di cui è stata recentemente ristrutturata la preziosa pavimentazione a mosaico.
  • Sempre nel giardino sono in corso i lavori per il recupero delle due torri romane che fanno parte rispettivamente delle mura di cinta di fine III-inizi IV secolo d.C. (dette massimianee dal nome dell’imperatore Massimiano che presumibilmente le fece costruire)
  • I lavori sono volti anche al recupero del circo: la torre poligonale a ventiquattro lati, conservata in alzato fino al tetto e inglobata in epoca medioevale nel Monastero di S. Maurizio Maggiore, e la torre quadrata appartenente ai carceres  (il luogo da cui partivano le corse dei cavalli) del Circo tardoromano, riutilizzata intorno all’VIII-IX secolo come campanile della chiesa monastica, quando venne aggiunta una loggia colonnata a coronamento della struttura.


AGGIORNAMENTO del 20-06-2011: Da oggi l’ingresso continua ad essere gratuito per i ragazzi fino a 25 anni, mentre per tutti gli altri torna il biglietto d’ingresso, con possibilità di riduzioni e abbonamenti: la tariffa intera è di 5 euro e quella ridotta è di 2,50 euro per gli ultra 65enni, gli universitari e i dipendenti del Comune Milano.

 

Leggi anche:

Parchi Milano eventi gratis Pasqua per bambini, fiabe, clown, tiro alla fune, corse nei sacchi, trampolieri, giochi 24 aprile – 8 maggio 2011

Eventi Pasqua Milano, programma arte e musica gratis dal 12 aprile al 6 maggio 2011, luoghi d’arte e itinerari

Mostra Paladino Palazzo Reale Milano 7 aprile 10 luglio 2011, biglietti, prenotazioni e tutte le info

Museo del Novecento Milano, mostre, orari, biglietti, concerti, conferenze e tutte le info

Mostra Arcimboldo Milano Palazzo Reale 10 febbraio 22 maggio 2011, tutte le info, biglietti, prenotazioni

Mostra impressionisti Palazzo Reale Milano 2 marzo 19 giugno 2011, tutte le info, biglietti e prenotazioni

Mostra Savinio Milano Palazzo Reale 25 febbraio-12 giugno, tutte le info

Mostra Caravaggio Museo Diocesano Milano 11 marzo 3 luglio 2011, orari, biglietti, prenotazioni e tutte le info

Concerti jazz gratuiti Villa Litta 18 aprile – 14 maggio 2011, tutte le info


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here