Mostra Stelline Milano La natura squisita ai confini del pop, 2 – 25 febbraio 2012, info, orari, ingresso gratuito

Dal 2 febbraio la Fondazione Stelline di Milano ospita “La natura squisita. Ai confini del pop”. La mostra presenta le opere inedite di Fulvio Di Piazza, Marco Mazzoni e Nicola Verlato, nelle quali il concetto di Natura si declina in un sentimento d’infinito surreale.

 

Il percorso espositivo, curato da Alberto Mattia Martini e Julie Kogler, ruota attorno al tema della natura-super-natura, che, permeata di una nuova vitalità organicamente animata, diventa forza generatrice del creato.

 

Le venticinque opere esposte conducono il visitatore in un viaggio immaginifico alla scoperta di scenari surreali e inconsci, ricchi di icone, idoli e archetipi d’ispirazione daliniana. Uno spazio naturale che profuma di Romantico, ma il cui gusto sfociando nel Pop Surrealismo assapora il reale, per poi abbandonarsi e sottrarsi al dominio della ragione.

 

Di Piazza, Mazzoni e Verlato, per la prima volta insieme in una tripla personale, trovano nella forma primigenia e creatrice quel senso di mistero che li conduce attraverso una reinterpretazione del reale-naturale. Ecco che, quindi, nelle loro opere a metà fra sogno e realtà qualsiasi elemento naturale – sia esso un fiore, una farfalla o un arbusto – si spoglia della sua intrinseca concretezza per lasciarsi ammaliare dall’ebbrezza dell’inconscio e diventare un tutt’uno con quanto la circondi.

 

I tre artisti intraprendono una strada orientata non solo all’ambiente fisico nel quale viviamo, ma ad una concezione sublime che interpreta la natura come puro fremito d’energia, una natura umanizzata specchio delle pulsioni, fantasie e passioni, che costituiscono al tempo stesso debolezza e virtù dell’animo umano. Fedeli al monito di Klee “l’arte non ripete cose visibile, ma rende visibile”, Di Piazza, Mazzoni e Verlato dimostrano di possedere un acuto spirito di osservazione, capace di catturare le influenze reciproche che intercorrono fra l’Uomo, la Natura e l’Universo.

 

Ciascuno dei tre espositori in mostra ha le sue peculiarità artistiche. Di Piazza è una sorta di moderno Arcimboldo, in cui il dato naturale si veste di nuove forme e sostanze mai esperite. I paesaggi surreali che si distendono sulle sue tele ad olio sembrano sussurrare le voci che abitano ogni singolo elemento naturale. Nei suoi lavori le raffigurazioni dimostrano un’apparenza ibrida, nella quale le espressioni di un’umanità violenta vengono assorbite da una natura sovrastante, che a sua volta riacquista sembianze umane.

 

Nei raffinati disegni realizzati con matite colorate da Marco Mazzoni prendono vita esseri silvani, incroci tra figure umane e fitomorfe che hanno il volto incorniciato da piante e fiori. Queste belle ed ingannevoli apparizioni si legano all’eresia, al paganesimo e alle stregonerie, esplicate e messe al bando nel volume rinascimentale “Malleus Maleficarum”, da cui l’artista prende spunto.

 

Infine, c’è Nicola Verlato, trapiantato a Los Angeles, la patria per eccellenza del Pop Surrealismo. Nei suoi quadri di una plasticità d’ispirazione michelangiolesca, l’artista veronese esplora il tema del dualismo, che vede contrapporsi, ieri come oggi, il Bene e il Male, gli angeli e i demoni, la luce e l’ombra, il cielo e la terra.

 

LA NATURA SQUISITA. AI CONFINI DEL POP

  • Fondazione Stelline
  • Corso Magenta 61 (M1, M2 Cadorna)
  • 20123 Milano
  • 02.45.46.24.11

 

ORARIO –

  • 2 – 25 febbraio 2011
  • Martedì – sabato orario continuato h. 10 – 20

 

INGRESSO –

  • Libero

Leggi anche:

Mostra Pelle di donna Triennale Milano 24 gennaio – 19 febbraio 2012, orari, ingresso gratuito, info

Mostra Samson di Lucio Forte Milano via Lomellina, fino al 29 febbraio 2012 con ingresso libero

Mostra fotografica sui Rom Milano 8 febbraio – 17 marzo 2012 Centro Medico Santagostino, info e ingresso libero


Francesco Tempesta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here