Corsi gratuiti kickboxing per le donne, come iscriversi a partire da oggi

I corsi, rivolti fino ad un massimo di 50 donne, si terranno 2 volte a settimana nelle giornate di lunedì e giovedì dalle ore 19.00 alle ore 20.00. Il progetto è rivolto a 35 cittadine di Milano e provincia e a 15 dipendenti provinciali che, durante le lezioni, impareranno le tecniche di base di autodifesa, di disarmo e di prevenzione, e si confronteranno con una psicologa per approfondire ed elaborare le dinamiche mentali legate a situazioni di aggressione e di pericolo.

 

“La Provincia di Milano è fortemente impegnata nell’affermazione delle politiche di pari opportunità. – ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà. – Per tale ragione abbiamo deciso di promuovere un corso di autodifesa che arricchisce la già vasta gamma di servizi alle donne che in questo primo anno di mandato abbiamo istituito e sviluppato”.

 

L’assessore allo Sport e Pari opportunità della Provincia, Cristina Stancari, conferma la necessità di questa iniziativa: “Nel solo mese di agosto il Servizio soccorso violenza sessuale e domestica della Mangiagalli ha assistito 51 donne. Le richieste di aiuto dall’inizio del 2010 sono state 359 delle quali la maggioranza, il 52% dei casi, è di nazionalità italiana. Sul totale delle richieste il 49% riguarda donne residenti a Milano, il 40% residenti in provincia e l’11% da fuori provincia. La tipologia di violenza varia: 13% fisica, 19% psicologica, 3% assistita, 50% sessuale, 4% economica, 2% stalking e 8% percosse. La vittima nel 30% dei casi è risultata essere minorenne e nel 80% dei casi il maltrattante è una persona conosciuta”.

 

L’organizzatore dei corsi è il 5 volte campione mondiale di Thai Boxe Stefano Stradella, che afferma: “I corsi di autodifesa non sono mirati a creare delle superdonne in grado di affrontare e sconfiggere gli aggressori in ogni situazione. L’obbiettivo è quello di fornire un bagaglio di conoscenze tecniche, fornite dalla disciplina sportiva della kickboxing, che possano in casi estremi essere di aiuto per sorprendere l’eventuale aggressore fornendo alla donna maggiori chance di uscire da una situazione di pericolo. Ampio spazio sarà quindi dato all’approccio psicologico necessario per affrontare e gestire situazioni di alto stress emotivo e alla prevenzione di situazioni di pericolo, la qual cosa rimane a tutti gli effetti la migliore arma di autodifesa”.

 

Il primo dei tre corsi prenderà il via l’11ottobre, il secondo a metà gennaio e il terzo i primi di marzo.

 

A tutte le partecipanti sarà fornita la copertura assicurativa, il kit necessario (guantoni, paratibie, paradenti, bendaggi per le mani) e un tesserino d’ingresso per l’accesso alla palestra di Palazzo Isimbardi, in via Vivaio 1.

 

Al momento dell’iscrizione, sarà necessario allegare un documento di identità e il certificato medico nel quale si attesta l’idoneità a praticare attività sportiva non agonistica (certificato di sana e robusta costituzione) in corso di validità al momento del corso.

 

Saranno ammesse al corso le donne che per prime si iscriveranno, a partire dal 20 settembre, scaricando il modulo dai siti:

 

La documentazione dovrà quindi essere inviata al numero di fax 02.77405949.

 

Per informazioni contattare il numero 339.3363303, dal lunedì al venerdì dalle.30 alle 18.30


Julius Tamos

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here