Carlo Verdone al Baff 2017, aprirà lui la XV edizione del festival bustocco

Il popolare regista e attore aprirà la settimana del B.A. Film Festival il 18 marzo 2017, con una serata aperta a tutti dove, tra una risata e un racconto, svelerà se stesso

X-Gate - Sviluppo software e servizi

carlo-verdoneSiamo agli sgoccioli: il mese di marzo è dietro l’angolo e, con lui, anche un appuntamento diventato ormai tradizione per Busto Arsizio, ma non solo. Il B.A.Film Festival, infatti, giunge quest’anno alla sua 15esima edizione e, le sinergie con Milano, sono ormai sempre più forti e in grado di valorizzare un territorio inteso come vera e propria risorsa di cultura. Cultura cinematografica, in primis, ma offrendo un calendario sempre più fitto di eventi e qualità, quest’anno il BAFF apre le porte anche alla videoarte e ai concerti live (il tutto senza ovviamente dimenticare anche i molteplici appuntamenti che per una settimana renderanno le strade, i cinema, le scuole e i teatri di Busto più vivi che mai).
Per questa 15esima edizione, che sa tanto di compleanno nel raggiungimento di uno step importante, il “super ospite” sarà Carlo Verdone: il popolare attore e regista è stato infatti confermato ufficialmente quale ospite di apertura per la kermesse 2017.
Incipit di un palinsesto che ogni anno anni riesce a superarsi, sarà sabato 18 marzo alle 21.00, quando Carlo Verdone salirà sul palco del teatro Sociale di Busto Arsizio per una lunga chiacchierata con Steve Della Casa, direttore artistico del Baff (l’ingresso è libero e aperto a tutti).
Forte di una carriera che vanta più di venticinque film diretti e oltre quaranta interpretati – da Un sacco bello a Troppo forte; da Maledetto il giorno che ti ho incontrato a Viaggi di nozze; da L’amore è eterno finché dura al più recente L’abbiamo fatta grossa; passando per i vari capitoli di Manuale d’amore di Giovanni Veronesi e per La grande bellezza di Paolo Sorrentinodurante la serata a lui dedicata, Carlo Verdone mostrerà alcuni spezzoni di suoi film che meglio lo rappresentano, e partirà dalle immagini per raccontare aneddoti sulla sua vita professionale e per svelare le sue passioni, cominciando da quella, nota, per la musica.
Ironico osservatore di vizi, virtù e debolezze dell’italiano medio, l’artista riceverà al Baff il premio all’Eccellenza Cinematografica, giusto riconoscimento al suo innegabile talento, che l’ha reso uno dei volti e dei protagonisti del mondo dello spettacolo più amati e riconosciuti dal pubblico.
(Foto: matteomerlettoderivative work: RanZag)