Consigli per weekend gratis n.4: "Fashion Paper, affascinati dalla carta”

Un_vestito_molto_particolareIl concetto della mostra è semplicissimo: comunicare moda, arte e design attraverso un materiale insolitamente artistico e sorprendentemente poliedrico… la carta! E non a caso la mostra, curata da Bianca Cappello, ha visto il contributo fondamentale di Comieco: il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.

La bellezza  di quanto si potrà ammirare, si basa sul presupposto che si possa creare una molteplicità di oggetti, frutto di una fantasia che sbalordisce per precisione e impegno, sviluppando in modo originale i temi dell’ecosensibilità, del recupero dei materiali e della compatibilità ambientale.

 

Ciò che scaturisce è un lavoro artistico  di stupefacente bellezza: vestiti, collane e oggettistica che richiamano l’attenzione di tutti sulle infinite possibilità della carta, proponendola in un’insolita e sorprendente versione.

 

KimonoQualche esempio? L’abito da sera creato con tovagliolini di carta rossi, quello da cocktail realizzato con oltre un migliaio di figurine adesive, o il kimono giapponese che ha visto assemblare tra loro migliaia di francobolli usati!

 

In più, oltre al vestito chemisier ricavato dalla carta da imballo di pacchetti stampati in azzurro o la casacca confezionata con filtri da thé, anche originalissimi gioielli, come la collana ottenuta dal riciclo dell’imballo grigio con tecnica “quilling”, che consiste nell’arrotolamento di striscette di carta che vanno a formare splendide figure e decorazioni.

 

Carta_che_vinceA questo punto, necessario mettere in luce lo scrupolosissimo lavoro  condotto da tutti gli artisti che hanno preso parte alla realizzazione di queste opere, avvalendosi di una tecnologia che non dovrebbe mai essere dimenticata: il lavoro manuale, che in questo caso incontra il buongusto, l’inventiva e l’armonia estetica del tutto, retto dall’unicità del singolo particolare.

 

La mostra è itinerante, e dopo la tappa milanese potrà venire ammirata a Firenze e a Torino.

 

L’eccellente risultato raggiunto ha visto la sinergia di enti pubblici e aziende private differenti a seconda della città di esposizione: Provincia di Milano, Provincia di Firenze, Comune di Firenze, Regione Toscana, Accademia di Belle Arti di Brera, Accademia Belle Arti di Firenze, Accademia Albertina Belle Arti di Torino, AFOL Milano, Comieco, Cordenons.

 

Davvero da non perdere!

 

Palazzo Isimbardi, c.so Monforte 35, fino all11 maggio

Orario: tutti i giorni 10-18

Ingresso: libero

 

Declan Kross