Consigli per weekend gratis n.5: sabato e domenica con l’ “Avon Running”, la tappa finale per la maratona femminile più famosa d’Italia

Avon_RunningDopo Bari, L’Aquila e Reggio Calabria, l’Avon Running, la corsa delle donne più famosa in Italia, arriva a Milano per la tappa finale.

 

 

La competizione, che prevede un percorso di 10 chilometri per le agoniste e di 5 chilometri per tutte le altre partecipanti, inizierà sabato 8 maggio con iniziative ed eventi di intrattenimento presso il “Villaggio Avon Running” allestito con piccoli gazebo nella Piazza del Cannone presso il Castello Sforzesco. La novità sarà l’assegnazione del “Premio Donna Città”: una onorificenza consegnata a una donna di Milano che con la sua attività abbia dato lustro alla città.

 

Madrina della manifestazione sarà anche quest’anno la presentatrice tv e ballerina Rossella Brescia, affiancata da Maria Perrusi, Miss Italia 2009, e Sara Galimberti, Miss Cotonella 2009.

 

Il divertimento durerà due giornate: sabato 8 maggio, dalle 10 alle 17, presso l’Avon Running Village in piazza del Cannone,  gli organizzatori proporranno numerose attività di svago, fitness e benessere. La giornata terminerà alle 21 con Tullio De Piscopo in concerto.

 

Domenica 9 maggio sarà la giornata della gara vera e propria: l’apertura del Villaggio è prevista alle ore 9.00 con la speaker radiofonica Lucia Schillaci, che animerà tutte le attività sul palco e commenterà i diversi momenti della corsa.

 

Alle ore 9.45 si svolgerà il warm up (riscaldamento), prima della gara, alla presenza di un istruttore.

 

Alle ore 10.30, da piazza del Cannone, Rossella Brescia e Miss Italia daranno ufficialmente il via alle due gare: la 10 km competitiva e la 5 km non competitiva.

 

Alle ore 11.30 si terminerà con il coodown (defaticamento) alla presenza di un istruttore, con le premiazioni e con l’assegnazione del Premio Donna città di Milano.

 

Tre sono le candiate da votare sul sito: per l’attività sociale Maria Vittoria Rava della Fondazione Rava; per lo sport Beatrice Adelizzi, campionessa mondiale di nuoto sincronizzato; per la scienza Daniela Jabes, presidente di Naicons, organizzazione indipendente con la missione di ricostruire la filiera di ricerca e di sviluppo di nuovi anti-infettivi.

 

I fondi raccolti attraverso all’acquisto dei pettorali e la quota che più di 8.000 partecipanti hanno sostenuto per iscriversi alla gara (10 euro a testa), saranno destinati al Progetto fertilità e gravidanza in oncologia dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano e a iniziative contro la violenza domestica sulle donne.

 

Di Redazione