Effetti cannabis, consumo favorisce l’insorgenza precoce della schizofrenia

L’uso di cannabis accelera il processo di comparsa di disturbi psicotici.

 

IL TEAM DI SCIENZIATI E LA LORO PUBBLICAZIONE – E’ questo il risultato emerso da uno studio pubblicato sulla rivista Archives of General Psychiatry a firma di un team di scienziati, tra i quali:

  • Matthew Large della University of New South Wales;
  • Michael T. Compton  della The George Washington University School of Medicine and Health Sciences
  • Large M; MBBS, Sharma S; Compton MT; SladT; Nielssen O. “Cannabis Use and Earlier Onset of Psychosis. A Systematic Meta-analysis”. Arch Gen Psychiatry. Published online February 7, 2011. doi:10.1001/archgenpsychiatry.2011.5

 

LA RICERCA ALL’INTERNO DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA CHE TRATTA IL TEMA DELLA SCHIZOFRENIA – Gli scienziati si sono proposti di realizzare una ricerca sistematica della letteratura scientifica sull’argomento, effettuando una meta-analisi degli articoli che rispondevano alle chiavi di ricerca definite.

 

IL CAMPIONE SU 20.000 PAZIENTI CON DISTURBI PSICOTICI – I risultati ottenuti dall’analisi di 83  studi corrispondenti ad una popolazione di oltre 20.000 pazienti con disturbi di tipo schizofrenico o altri disturbi psicotici,  hanno evidenziato che fumare cannabis era associato all’insorgenza di questa tipologia di disturbi con 2,7 anni di anticipo rispetto ai pazienti che non ne facevano uso.

 

LA CANNABIS E LO SVILUPPO DI PSICOSI NEI PAZIENTI – Le evidenze supportano dunque la teoria secondo la quale la cannabis gioca un ruolo importante nello sviluppo di psicosi in alcuni pazienti.

 

LA PREVENZIONE DELL’INSORGENZA DI PSICOSI EVITANDO LA CANNABIS – Lo studio, inoltre, fornisce una importante evidenza del fatto che evitando l’uso di cannabis si possa ritardare o, in alcuni casi, prevenire l’insorgenza di psicosi.

 

L’IMPORTANZA DI RITARDARE LA COMPARSA DELLA MALATTIA – Anche se dovesse sussistere una predisposizione genetica alla malattia, infatti, ritardarne la comparsa, soprattutto nei giovani e negli adolescenti, per i quali la maturazione del cervello non è ancora completa, permetterebbe di avere 2 o 3 anni di vantaggio per lo sviluppo di importanti costrutti cognitivi che potrebbero rendere la psicosi meno grave nell’età adulta, rispetto ad un’insorgenza precoce della malattia.

 

ALTRE CONSEGUENZE DELL’ASSUNZIONE DELLA CANNABIS – Per approfondire i risultati della ricerca medico-scientifica sulle conseguenza derivate dall’assunzione della cannabis, CLICCA QUI

 

ULTERIORI INFORMAZIONI – per ulteriori informazioni www.politicheantidroga.it

 

Leggi anche:

Capire sintomi di chi si droga, progetto prevenzione per genitori con figli da 8 – 18 anni

Arresto spacciatore parco Sempione, Asl Milano ha riscontrato che 6 adolescenti su 10 hanno già fatto uso di droga

Spacciatori minorenni davanti scuola, due studenti di 15 e 17 anni del liceo di Lambrate e di un istituto turistico rifornivano i coetanei

Droga Milano Asl, consumo in calo ma rimane allarme, soprattutto tra i giovanissimi

Arresto spacciatore via Ponte Nuovo, studenti sotto 16 anni erano i suoi clienti abituali

100 piante di marijuana via Buonarroti, Lady Maria riforniva soprattutto i giovani studenti

Droga nella Playstation Novate, fratellini di 12 e 15 anni avevano occultato 66 dosi tra “i giocattoli” di casa

Droga e alcool per tutti in piazza Castello, 1 maggio 2010 “Siamo tutti responsabili: l’indifferenza è un crimine”

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here