Serata beneficenza donazione di midollo 28 aprile 2011 Dalmine, con un gesto di grande umanità si può aiutare chi ha davvero bisogno

Il 28 Aprile al Teatro Civico di Dalmine si terrà una serata volta alla sensibilizzazione della donazione di midollo. L’importante evento fa parte della campagna più ampia “Donare per la Vita”, diretta a persone tra i 18 e i 45 anni affinché si sottopongono alla “tipizzazione” e possano così incrementare la banca dati dei potenziali donatori di midollo.

 

LA SERATA NASCE DALLA RICHIESTA DI UN VOLONTARIO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA – La serata nasce dalla richiesta di chi ogni giorno combatte contro la leucemia. Il Commissario Regionale CRI della Lombardia, Maurizio Gussoni, ha infatti raccolto la richiesta di un volontario CRI, il signor Carmelo, che ha un figlio colpito da questa grave malattia.

 

LE TESTIMONIANZE DIRETTE DI DONATORI E TRAPIANTATI – Il Comune di Dalmine ha messo quindi a disposizione il Teatro Civico per la serata di raccolta fondi durante la quale, sotto l’egida della Croce Rossa Italiana Comitato Regionale della Lombardia, verranno presentate ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e AIDO,  e verranno portate testimonianze dirette di donatori e trapiantati.

 

L’IMPORTANZA DI UN’INFORMAZIONE CORRETTA – L’obiettivo è quello di diffondere un’informazione corretta, fugando eventuali dubbi o timori infondati e dare un impulso propositivo alla “tipizzazione”, che può salvare molte vite.

 

I PARTECIPANTI ALL’INCONTRO – All’evento interverranno:

  • il Dott. Mariangelo Cossolini, Responsabile U.S.S.A Coordinamento Prelievo, Trapianto d’Organi e Tessuti, area della Provincia di Bergamo,
  • il Dott. Carmelo Mammana, Vicepresidente Provinciale AIDO Bergamo,
  • il Dott. Fabrizio Motta, responsabile Laboratorio Tipizzazioni Ospedale di Magenta,
  • il Signor Luigi Malini (“Filosofia del Dono”).
  • Parteciperà anche il sindaco di Dalmine, Claudia Maria Terzi.

 

LA LETTERA  DELLA SPERANZA – Sarà presente anche il Signor Carmelo e sarà letta la letterina di speranza scritta qualche mese fa dal figlio a Santa Lucia. Con l’innocenza della sua giovane età il piccolo descrive la sua malattia e chiede l’aiuto di un uomo speciale: “…Può darmela solo un signore molto bravo che ha il sangue uguale al mio e che gliene tolgono un pochino con un buchino mentre fa la nanna, proprio come fanno a me quasi tutti i mesi. Ti prego cara Santa Lucia aiutami a trovare questo signore così tanto speciale”.

 

Teatro Civico Dalmine

  • Giovedì 28 aprile 2011 ore 20,30
  • Via Kennedy, 3
  • Dalmine (BG)

 

Leggi anche:

Terapie tumore, riduzione vasi sanguigni tumorali attraverso un inibitore specifico, studio dimostrato dal San Raffaele di Milano

Tumore al pancreas, nuove terapie San Raffaele Milano, massimi esperti e contatti per i pazienti

Radioterapia innovativa Rapidarc Humanitas, gli entusiasmanti traguardi raggiunti contro il cancro

Ictus cerebrale, struttura specializzata ospedale San Giuseppe Milano, arriva la Stroke Unit

Sindrome di Rett, possibile terapia da Ricerca Telethon, Università di Torino e San Raffaele di Milano, dettagli

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here