Test per misurare la dipendenza da fumo, Giornata Mondiale senza Tabacco 31 maggio 2011

Il fumo è un fattore di rischio per le malattie da Trombosi attraverso una serie di meccanismi che diventano ogni giorno più chiari:

 

 

 

 

 

  • aumenta i livelli del fibrinogeno nel sangue,
  • fa scendere i livelli del colesterolo HDL,
  • aumenta lo spessore delle placche aterosclerotiche,
  • riduce la capacità antiossidante a livello cellulare,
  • aumenta la pressione del sangue,
  • provoca spasmi a livello delle piccole arterie,
  • aumenta il ritmo cardiaco.

 

 

ALT, associazione lotta alla Trombosi e alle Malattie Cardiovascolari, in occasione della giornata mondiale anti-tabacco indetta per il 31 maggio 2011 dall’OMS, dirama un questionario per capire se e quanto si sia dipendenti dal fumo.

 

5 anni dopo il primo tiro, infatti, si è creata la dipendenza nella metà delle persone che fumano. Ma come fare per capire se davvero si è già dipendenti? Provate a rispondere a queste poche domande.

 

SIETE SCHIAVI DEL FUMO? SCOPRITELO FACENDO IL SEGUENTE TEST

 

1)      Quanti minuti passano fra la vostra sveglia mattutina e la prima sigaretta?

  • Cinque minuti o meno (3)
  • Meno di trenta minuti (2)
  • Meno di sessanta minuti (1)
  • Più di un’ora (0)

 

2)      Vi è difficile non fumare in un luogo in cui è vietato?

  • Sì (0)
  • No (0)

 

3)      A quale sigaretta rinunciate con più difficoltà?

  • Alla prima del mattino (1)
  • A una delle altre (0)

 

4)      Quante sigarette fumate durante il giorno?

  • Meno di 10 (0)
  • Meno di 20 (1)
  • Meno di 30 (2)
  • Più di 30 (3)

 

5)      Fumate di più il mattino che nel resto della giornata?

  • Sì (1)
  • No (0)

 

6)      Fumate mentre siete costretti a letto da una malattia?

  • Sì (1)
  • No (0)

 

Sommate i punti e verificate a che punto di dipendenza siete o non siete:

  • Da 0 a 4 punti: Se siete stati onesti nel rispondere, non siete dipendenti. Se avete iniziato da poco, VARREBBE LA PENA DI SMETTERE,  ce la potreste fare.


  • Da 4 a 8 punti: State diventando dipendenti dal fumo, ma ce la potete ancora fare, dovete solo decidere quando smettere e farlo.


  • Da 8 a 11 punti: siete dipendenti dal fumo. Un grande atto di coraggio e buona volontà è l’unica cosa che vi può fermare. Potreste aver bisogno dell’aiuto del medico. Concentratevi sui danni che il fumo sta provocando al vostro organismo, proprio nel momento in cui state fumando. E smettete di pensare che a voi non capiterà mai nulla, o che ne vale la pena perché fumare è bello.

 

Ulteriori informazioni:

  • ALT, Associazione Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari onlus
  • Via Ludovico da Viadana, 5
  • 20122  –  Milano
  • Telefono 02-58.32.50.28
  • E-mail alt@trombosi.org

 

Leggi anche:

Fumo tra i giovani Milano, 1 studente su 5, tra i 14 e i 19 anni, fuma abitualmente

Farmacie antifumo, ecco gli indirizzi dove psicologi e medici seguiranno e aiuteranno gratuitamente ogni paziente


Di Redazione

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here