Trapianto braccio San Giuseppe Milano, arto reimpiantato dopo incidente

L’intervento è stato eseguito all’ospedale San Giuseppe di Milano, gruppo MultiMedica.

 

Il paziente, un agricoltore di Brescia, lo scorso 12 marzo era stato vittima di un incidente sul lavoro durante il quale una macchina agricola gli aveva amputato un braccio provocando la disarticolazione completa del gomito sinistro.

 

La delicatissima operazione è avvenuta un mese fa ma, a seguito del lungo periodo post operatorio e dei molteplici rischi da superare, i medici hanno comunicato soltanto adesso il pieno successo dell’intervento.

 

Giorgio Pajardi, responsabile Unita’ Operativa di Chirurgia della mano, ha guidato la sua equipe per 5 ore: l’intervento è stato eseguito da Andrea Ghezzi ed Erica Cavalli, in sinergia con il gruppo di anestesisti rianimatori di Andrea Albertin.

 

I medici hanno effettuate riparazioni vascolari, nervose, ossee e muscolari.

 

Per ultimare la cura, il paziente dovrà sottoporsi ad un ulteriore intervento finalizzato alla copertura cutanea delle lesioni residue. Per tale operazione i medici potranno procedere utilizzando sostituti dermici, oppure utilizzando segmenti di cute bioingegnerizzata.

 

In accordo con le linee guida internazionali, abbiamo impostato da subito la fisioterapia per l’arto reimpiantato – ha concluso Pajardi. – E poiché c’era anche un trauma toracico importante, e’ prevista anche una riabilitazione respiratoria“.

 

Leggi anche:

Cura leucemia innovativa San Raffaele Milano, nuova tecnologia di immunoterapia cellulare, info e medici

Donna in morte cerebrale partorisce bambino all’ospedale Niguarda di Milano

Coma e stato vegetativo, al Besta inizierà uno studio a gennaio

La terapia dell’allegria per curare i bambini con patologie psicologiche e fisiche

Ospedale Niguarda, trapianto di rene eseguito con robot. “Presto adotteremo questa tecnica anche per il prelievo di fegato da vivente”

 

di Redazione