La terapia dell’allegria per curare i bambini con patologie psicologiche e fisiche

Presentata dalla Fondazione Mike Buongiorno, che propone una gamma di attività rivolte soprattutto ai bambini, ai giovani e agli anziani, e sostiene per questo l’ospedale San Raffaele di Milano

 

LA TERAPIA DEL GIOCO E DELL’ALLEGRIA PER I BAMBINI – L’IRCCS San Raffaele, con il suo Dipartimento di Neuroscienze Cliniche diretto dal Professor Enrico Smeraldi, ha inteso sviluppare un luogo dal nome “Lo Spazio e l’Intervallo”: si tratta di un luogo dedicato a tutti i bambini affetti da condizioni psicopatologiche e patologie fisiche, nonché a tutti i bambini afferenti all’Ospedale per qualsiasi motivazione intercorrente.

  • La necessità del gioco viene valorizzata come esperienza guidata e orientata a migliorare la formazione personale e sociale del bambino: uno spazio di pensiero e di azione che attraverso materiale strutturato e al di fuori delle logiche commerciali, stimola la calma, la riflessione, il saper attendere e l’ascoltare, per poi sviluppare le competenze del confrontare, del fare scelte, del proporre.
  • Grazie a questo luogo, ciò che si intende incrementare è l’intervento di sostegno e riabilitazione neuropsicologica integrata per i bambini, comprendendo una ludoteca articolata in diversi ambienti.
  • Occorre pensare a questo luogo non come mero raccoglitore di giochi, quanto piuttosto come a uno spazio vissuto, dove il bambino, indugiando nel gioco, può sperimentare sentimenti e pensieri che lo metteranno in condizione di camminare nella vita, specialmente se ha già incontrato difficoltà psicologiche.
  • Un luogo dunque dove esercitare la rappresentazione e la decostruzione del gioco, le diverse competenze del suo fare e disfare mimetiche a quella della vita.

 

NUOVO CENTRO PEDIATRICO DI TERAPIE AVANZATE – La Fondazione Bongiorno sosterrà il Nuovo Centro Pediatrico di Terapie Avanzate dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele, per la cura dei bambini con malattie oncoematologiche quali, ad esempio, le leucemie ed i linfomi.

  • Il Centro si occuperà di ricerca, diagnosi e cura attraverso lo studio della genesi delle malattie e la messa a punto di nuove strategie terapeutiche. Tale obiettivo verrà perseguito utilizzando strumenti di ricerca e diagnosi innovativi, quali la genetica molecolare e la genomica traslazionale, nonché sviluppando terapie cellulari avanzate.
  • L’applicazione di protocolli clinici d’avanguardia, come il trapianto di midollo osseo da donatore aploidentico e la terapia genica, avverranno in una struttura all’avanguardia recentemente completata, dove medici di fama internazionale e consolidata esperienza nel condurre progetti di ricerca traslazionale, affiancati da un’equipe infermieristica ad alta professionalità, si dedicheranno alla cura di questi piccoli pazienti.

 

BORSE DI STUDIO E FORMAZIONE PER I GIOVANI – La Fondazione si propone poi di sostenere i giovani a inserirsi nel mercato del lavoro, incoraggiando lo studio e la formazione. Il progetto prevede in questo senso di dare vita a borse di studio e a scuole di specializzazione, nell’ambito dell’entertainment televisivo, per formare nuovi professionisti e sperimentare nuovi linguaggi.

 

IL “CAFFE’ DELL’ALLEGRIA” PER GLI ANZIANI – Per gli anziani, il pubblico forse più affezionato a Mike Bongiorno, la Fondazione ha pensato al “Caffè dell’Allegria”, gestito da volontari professionisti e animatori della “Scuola dell’Allegria”, che offra agli anziani un luogo di incontro e di svago, conforto e compagnia in un clima familiare.

 

Leggi anche:

“Comunicare senza parole”: al via negli ospedali milanesi la sperimentazione di un nuovo approccio per aiutare tutti i pazienti che non possono parlare

 

Di Redazione

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here