Donare il sangue Milano, dal 26 giugno al 5 luglio postazione mobile in Cadorna, orari e info

Diffondere la cultura della donazione è fondamentale: il sangue, infatti, è un bene prezioso, non è riproducibile in laboratorio ed è indispensabile alla vita.

 

QUALCHE NUMERO, PER CAPIRE – Ogni anno un ospedale come il San Raffaele utilizza in media 19.000 unità di sacche di sangue.

– Se si pensa che per un trapianto di midollo occorrono in media 15 unità di sangue e 20 unità di piastrine, e che per un politrauma della strada possono essere trasfuse anche 50 unità, si intuisce facilmente il valore di questo semplice gesto.

 

BUON COMPLEANNO BAOBAB – Il Baobab, il centro trasfusionale mobile dell’Ospedale San Raffaele, ha raggiunto un traguardo importante: 10 anni di attività.

– Il progetto è nato per rispondere alla carenza di donatori di sangue e alla necessità di rendere le donazioni più facilmente accessibili, garantendo ai cittadini/donatori le stesse procedure, lo stesso personale, la stessa qualità del Centro Trasfusionale Ospedaliero, sempre nel rispetto della salute del donatore e del ricevente e nel rigore delle norme legislative vigenti.

– Il Baobab è nato nel 2002; il suo nome deriva dall’insieme dei gruppi sanguigni (b-a-o-b-ab) e il suo simbolo rappresenta l’albero della vita, spesso posto al centro dei villaggi africani a rappresentare l’unione, l’energia di tutte le comunità.

– Dal 2002 ad oggi, oltre 18.000 persone accolte sul mezzo, hanno effettuato 12.034 donazioni di sangue intero.

– Inoltre, solo nel 2011, tramite il Baobab il San Raffaele ha raccolto 1.722 donazioni, su un totale di 5.448: un terzo del sangue è stato quindi reperito grazie all’unità mobile

 

L’UNITA’ MOBILE “BAOBAB”: ORARI COMODI, VISITE MEDICHE E PERSONALE SPECIALIZZATO – In tale ambito si colloca l’opera di Baobab: un “reparto ospedaliero mobile” che nel corso dell’anno si muove verso i cittadini, per raggiungere chi già da tempo dona il sangue e per sensibilizzare giovani e adulti ai valori della donazione e della solidarietà.

– Il centro Baobab è strutturato in 4 aree, suddivise in accettazione, area visite mediche, area donazione, area ristoro.

– Il personale medico infermieristico presente all’interno dell’unità, inoltre, è altamente specializzato

 

DONARE PER AIUTARE IL PROSSIMO E PER AVERE UN’AMPIA GAMMA DI ESAMI GRATUITI PER SE STESSI – Si può iniziare a donare il sangue dal compimento dei 18 anni e fino ai 60 anni.

– Oltre che per aiutare il prossimo, donare il sangue è anche un’occasione per controllare gratuitamente il proprio stato di salute, grazie a un’accurata visita medica e un’ampia serie di esami del sangue, il cui referto viene inviato direttamente a casa.

 

LA TAPPA DELL’UNITA’ “BAOBAB” IN PIAZZALE CADORNA, DAL 26 AL 5 LUGIO 2012 – A partire dal 26 giugno fino al 5 luglio il Baobab sarà in piazzale Cadorna per raccogliere sangue e informare i cittadini sul senso e l’importanza delle donazioni.

– La struttura sarà aperta dalle 7.30 alle 12.00 (esclusi sabato e domenica)

 

INFORMAZIONI SULLA DONAZIONE – Per tutte le informazioni sulla donazione:

– Centro donazioni Sangue Ospedale San Raffaele

– tel. 02/2643.2340

– email csd@hsr.it

 

SCRIVETECI –  Per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ecopass Milano, ci sono le deroghe ma non per i volontari della Croce Rossa

Esenzioni area C Milano Croce Rossa, il Comune confonde le idee ma i volontari CRI dovranno pagare

Ticket Area C Milano, corsi Croce Rossa sospesi perché Comune nega esenzioni ai volontari

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here