Oggi è la IV Giornata Mondiale dell’Ipertensione Arteriosa: dimostrazioni in piazza e distribuzione di opuscoli informativi

Misuratore_di_pressioneGli Operatori della Croce Rossa Italiana, i medici SIIA (Lega Italiana contro l’Ipertensione Arteriosa) e SIIA (Societa’ Italiana dell’Ipertensione Arteriosa), scendono in piazza in occasione della IV Giornata Mondiale dell’Ipertensione Arteriosa, con una campagna di sensibilizzazione per tutti i cittadini.

 

 

L’iniziativa, patrocinata da World Hypertension League, prevede, nelle maggiori piazze di 155 città italiane, degli allestimenti dove operatori della Croce Rosa e medici della SIIA saranno a disposizione dei cittadini per misurare gratuitamente la pressione arteriosa.

 

Inoltre, verrà insegnato come effettuare l’automisurazione della pressione e verranno distribuiti opuscoli con i suggerimenti necessari per uno stile di vita corretto, a partire dall’alimentazione: il consumo di 3 pasti e 2 spuntini al giorno, con una colazione ricca al mattino, un pranzo abbondante a mezzogiorno e una cena leggera alla sera, facendo attenzione a non salare troppo le pietanze e a non consumare troppi zuccheri né grassi animali saturi.


”Fino ad oggi si e’ sempre parlato dei danni che l’ ipertensione arteriosa provoca agli organi bersaglio – ha spiegato Giuliano Da Villa, commissario straordinario nazionale della Cri – come cuore, cervello, retina e reni. Oggi, invece, il tema e’ la prevenzione, poiché pensiamo che curando l’ alimentazione la gente possa stare meglio”.


Per questo l’ esperto ha ricordato che ”usare gli alimenti al posto dei farmaci, unitamente allo sport, evita l’ insorgere e il decorrere di certe patologie silenziose che possono ad un certo punto esplodere, quando ormai non e’ piu’ possibile porvi riparo”.


Intanto a Milano, in piazza Santo Stefano, un’ora fa c’è stato un vero e proprio “blitz” dei medici dell’Unita’ operativa di Medicina cardiovascolare del Policlinico di Milano che, guidati dal cardiologo Fabio Magrini, si sono posizionati all’esterno della mensa in Piazza Santo Stefano 5, cercando volontari per un singolare esperimento: sottoporsi alla misurazione della pressione prima e dopo pranzo.

 

Come premio simbolico, ogni partecipante riceverà una “filastrocca sulle buone abitudini di vita” autografata dal dottor Magrini.

 

Di Redazione