Padfone 2 Asus: caratteristiche, pregi, difetti

PADFONE 2: SMARTPHONE, FOTOCAMERA E TABLET – Bello, veloce e soprattutto intuitivo: la seconda generazione del Padfone di Asus rafforza l’unione nell’utilizzo di smartphone e tablet, unendo la maneggevolezza del primo alle performance del secondo. Il concetto è semplice, poiché tutta la memoria di archiviazione è allocata all’interno dello smartphone, che si porta in giro tranquillamente in tasca e lo si impiega nella sua funzione tradizionale: telefonare, controllare le mail, utilizzare le applicazioni e così via, il tutto in mobilità. Quando si è più tranquilli oppure si necessita di uno schermo più grande o prestazioni più veloci, basta prendere lo smartphone e incastrarlo nel tablet, che in pratica diventa un’estensione dello smaprthone stesso, in tutto e per tutto. Attraverso l’esclusiva tecnologia proprietaria ASUS DynamicDisplay, infatti, nel passaggio tra lo smartphone e il tablet le applicazioni vengono ottimizzate e adattate allo schermo del secondo, migliorando automaticamente struttura e stile di visualizzazione.

 

 LO SMARTPHONE – Uno spessore di 9 mm per 135 grammi di peso ed una batteria di lunghissima durata, in grado di un’autonomia di 16 ore di conversazione che salgono a ben 36 quando viene trasformato in tablet. La batteria interna della PadFone 2 Station, infatti, permette sia di alimentare che di ricaricare il Padfone 2 una volta inserito nel suo alloggiamento.

– Il processore è naturalmente un quad-core Qualcomm Snapdragon S4 da 1,5 GHz con 2 GB di RAM e un ampio schermo da 4,7” 1280×720 HD con tanto di tecnologia antigraffio Corning Fit Glass.

– Il sistema operativo è Android 4.0 Ice Cream Sandwich (upgradabile a Jelly Bean), mentre a livello di memoria è disponibile sia nel taglio da 16, 32 o da 64 GB, con in aggiunta 50 GB di spazio sul cloud di Asus WebStorage completamente gratis per due anni.

 

LA FOTOCAMERA – Impressionante la fotocamera:

– ben 13 megapixel con pochissimo intervallo tra lo scatto a la cattura dell’immagine, in grado di  una velocità di scatto di 6 foto al secondo (fino a 100), registrando contemporaneamente un video HD 1080p HD a 30 fps, oppure HD 720p HD a 60 fps.

– Ottime performance anche in condizioni di scarsa luminosità, garantite da un’apertura di F/2.4 e da un processore d’immagine completamente dedicato.

 

IL TABLET – Ribattezzato Padfone 2 Station e strutturato sulla scia della filosofia Desing Thinking di Asus, il suo peso è stato ridotto sensibilmente portandolo a d appena 649 grammi (inferiore a quello della maggior parte dei tablet in circolazione).

– L’operazione di inserimento avviene con un unico gesto. Nel momento dell’aggancio non c’è più bisogno di aspettare la sincronizzazione tra i due dispositivi, ma è possibile iniziare ad utilizzare il tablet immediatamente.

– Lo schermo è un multi-touch capacitivo che misura 10,1” con una risoluzione di 1280×800 in WXGA, anche questo naturalmente antigraffio.

– La fotocamera è la stessa da 13 MP in quanto lo smartphone viene agganciato sul retro, mentre quella frontale sfruttabile per  videoconferenze è da 1 MP.

 

PREZZO: 599 € –  899€ – Arrivato sugli scaffali l’8 Novembre 2012 è disponibile nei seguenti tagli:

– Padfone2 + PadFone2 Station, 64GB con 50GB WebStorage: € 899

– PadFone2, 32GB con 50GB WebStorage a 599,00 Euro.

Il prezzo non si discosta molto da altri tablet, ma attenzione, non dimentichiamo che ci si porta a casa ben due dispositivi, uno smartphone di fascia alta e un tablet, quando in giro gli smartphone top di gamma non si trovano a meno di 700 €, stesso discorso per il tablet.

Certo, dovendo incastrare lo smartphone per utilizzare il tablet è scontato che non sarà possibile utilizzarli entrambi, però la domanda viene spontanea: quanto spesso si usano i due dispositivi contemporaneamente?

 

CI E’ PIACIUTO, NON CI E’ PIACIUTO – In sintesi:

 

– Cosa ci è piaciuto:

– il prezzo: due dispositivi di fascia alta al prezzo di uno

– la fotocamera: è tra le più potenti

– Le performance: il quad core interno mostra tutta la sua potenza

 

– Cosa non ci è piaciuto:

– si può solo usare un dispositivo alla volta: o il tablet, o lo smartphone.

– Esistono tablet con schermi migliori

 

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cellulare HTC One S, lo smartphone provato da CronacaMilano

Nintendo 3DS XL: la console portatile della casa giapponese diventa Extra Large, pregi e difetti

Smart Elettrica Milano, comfort e tecnologia: la prova su strada

Twizy a Milano, quattro ruote di elettrizzante novità: la prova su strada

 Raffaele Gomiero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here